DENTRO SANREMO – I commenti del Festival dalla poltrona dell’Ariston

DENTRO SANREMO – I commenti del Festival dalla poltrona dell’Ariston

Sanremo 2016, è iniziato. Abbiamo assistito alla prima serata dall’interno del Teatro Ariston. Vi raccontiamo come si vive, dal vivo, il Festival di Sanremo.

Una delle cose da fare, almeno una volta nella vita, è assistere al Festival di Sanremo dal vivo, una kermesse che deve essere seguita anche dal Teatro Ariston, ormai un simbolo per la musica italiana di sempre.
Ieri sera abbiamo vissuto questa emozione, eravamo seduti in una di quelle poltrone dell’Ariston, che di musica ne hanno sentita parecchia.

Il Festival dal vivo si presenta in modo completamente diverso, un evento musicale ma è allo stesso tempo, un grande evento televisivo. Da casa si gode di un’ottima regia, dal vivo ad uno spettacolo di grande impatto visivo.
La scenografia di Sanremo 2016 è un spettacolare, imponente e ricca di particolari, con la scalinata davvero grande, riempie molta parte dell’impianto scenico.
Ma si arriva alla musica, ci è capitato di risentire le esibizioni dalla registrazione di ieri sera e non riesce a dare completamente giustizia, il suono dell’Orchestra è davvero unico, travolgente e trasporta l’esibizione in maniera diversa da quella vista in tv, è difficile ovviamente riportare tutto questo in una diretta televisiva e il risultato che la Rai offre probabilmente è il migliore che si può offrire.

Carlo Conti sa guidare la macchina del Festival di Sanremo, una conferma che apprezziamo molto, i valletti Gabriel Garko, Madalina Ghenea e Virginia Raffaele sono molto “indipendenti”, poca unione, ma nelle prossime serate avranno modo di rifarsi in questo Sanremo 2016. Gli ospiti sono stati tutti all’altezza, Laura Pausini ha dimostrato ancora una volta il suo essere una grande cantante italiana con un’esibizione speciale, Elton John è stata la punta di diamante della prima serata, da pelle d’oca, Maitre Gims la rivelazione pop giusta per l’apertura.

I fuori “musicali”: Giuseppe Ottaviani, Aldo Giovanni e Giacomo, Kasia Smutniak e Anna Foglietta.

LE PAGELLE DAL VIVO DELLA PRIMA SERATA – SANREMO 2016

Lorenzo Fragola – Infinite Volte 
Il suo brano è radiofonico, lui era emozionato, il primo a salire sul palco ma come inizio non male. Suona bene, performance vocale non particolarmente perfetta, possiamo capirlo. Gli diamo un 7.

Noemi – La borsa di una donna 
Secondo noi aspettative troppo alte per questo brano, va capito, va amato con il tempo. La performance è stato molto buona, una delle più sicure sul palco, anche lei con il tricolore a favore delle unioni civili. Voto 7.5

Dear Jack – Mezzo Respiro
Una canzone comune, come molte altre, un ottimo spirito di squadra ma vorremmo sentire qualcosa di più da questo gruppo, devono (ri)salire ed offrici novità interessanti. Migliorare i testi. Si, è questo che ci aspettiamo, sul palco un’esibizione normale, niente di speciale. Un 6 politico.

Giovanni Caccamo & Deborah Iurato – Via da qui
Scenicamente troppo studiato e poco naturale, l’emozione da parte di Deborah era altissima e si è sentito, comprensibile. La canzone ha bisogno di un ascolto in più, i bookmakers li danno vincitori ma crediamo debbano rivedere le quote. Decisamente. Un 5.5

Stadio – Un giorno mi dirai 
Un po’ di vecchia scuola a Sanremo, fa bene, il brano merita davvero molto. La vittoria magari non sarà loro ma abbiamo ascoltato una bella canzone ed assistito ad una buona performance. Voto 7.5

Arisa – Guardando il cielo 
L’aspettavamo, dati i suoi precedenti, con grande curiosità. Il suo brano convince, una “Controvento parte 2”, riuscirà a ripetere il successo a Sanremo 2016? Ci ha stupiti vocalmente, di solito l’abbiamo ascoltata sempre molto preparata e precisa, non una delle sue migliori performance. L’emozione avrà influito parecchio. Voto 7.5 

Enrico Ruggeri – Il primo amore non si scorda mai
Un po’ la rivelazione di questo Festival, ci piace. Lo stile di Ruggeri con la classica, ma nuova, ricerca di suoni. Il ritornello rimane in testa e la sua presenza sul palco si fa sentire, davvero bravo. Lo vogliamo in finale. Voto 8 

Bluvertigo – Semplicemente
Anche loro, tanto attesi. Purtroppo la performance ha avuto dal punto di vista del suono, alcuni aspetti da migliorare. La voce di Morgan non c’è stata, proprio no. Il brano ha del potenziale, ma non lo ha mostrato ieri sera. Vogliamo riascoltarli. Voto 4

Rocco Hunt – Wake Up
E qui ci siamo scatenati, il primo della serata a far ballare l’Ariston e il pubblico a casa. Ha portato il divertimento ed una bella canzone, radiofonica e capace di trasportare. Tra i migliori della serata a sostenere il palco. Voto 8 e mezzo

Irene Fornaciari – Blu
Lei era quella tra le più criticate prima dell’inizio di questo Sanremo 2016 dobbiamo dire, in tutta sincerità, non è stata la peggiore. Ci aspettavamo di peggio ed invece è stata nella norma, l’ultima della serata è stata sottovalutata. E’ normale. Voto 6

Il nostro preferito di ieri sera? Rocco Hunt.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook