Charli XCX: “La musica è cambiata ed ora possono accettarmi”

Charli XCX: “La musica è cambiata ed ora possono accettarmi”
Charli XCX e il suo successo

Charli XCX e il suo successo
Charli XCX e il suo successo

Charli XCX ha capito perchè il primo album non ha brillato, secondo lei è stata colpa di un pubblico “non abituato” alla sua musica.

E’ tempo di bilanci per l’artista, dopo aver lanciato in tutto il mondo la sua “Boom Clap” e l’ultimo album appena pubblicato “Sucker”, ecco rivelato il perchè di un successo arrivato soltanto adesso. Nel 2013 aveva realizzato un album dal titolo “True Romance”, appena due anni fa, senza raggiungere altissime posizioni in classifica, questo ha colpito molto la cantante che si è fatta un po’ di domande per capire come mai al suo primo lancio, è passata inosservata.

Qualche riflessione e uno sguardo alle vendite ed ecco che la risposta arriva direttamente da lei sul palco degli NME Awards a Londra: “Penso che siano cambiate molte cose perché innanzitutto è cambiata la musica pop e le persone sono diventate più disposte ad accettarmi. Forse ho davvero fatto un disco che mi ha messo in contatto con le persone”.

Tutta “colpa” della musica quindi, non ancora pronta ad uno stile troppo “non-comune” e di un pubblico timoroso di avvicinarsi a qualcosa di nuovo, per sua fortuna le cose oggi sono (sembrano, almeno!) cambiate e finalmente tutti possono stare dalla sua parte.

Questa sera e domani 22 febbraio, Charli sarà in Italia per aprire il concerto di Katy Perry a Milano e per un session live negli studi di R101. Un’occasione per tutti i fans di italiani di apprezzarla da noi, prima della partenza della sua tournè in Inghilterra, carichissima per fare musica e girare di città in città, un traguardo che dice aspettare da tempo. Noi non possiamo che augurarle il successo, senza fraintendimenti da parte del pubblico.

Marco Rimmaudo
21 febbraio 2015
Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook