Carlo Conti: 7 buoni motivi per apprezzare il suo Festival

Carlo Conti: 7 buoni motivi per apprezzare il suo Festival

Carlo_Conti_2Il Festival di Sanremo è ormai iniziato e abbiamo le idee ben chiare, novità e il ritorno di una kermesse all’insegna della musica.

Carlo Conti sta raccogliendo sempre più consensi, la sua presenza piace e porta avanti la gara con un’attenzione particolare, questo era proprio quello che ci si aspettava. Tutti gli artisti sia tra i giovani che tra i Big sono d’accordo ma anche il pubblico, registrando circa il 40% di share ogni sera, probabilmente ogni italiano voleva di nuovo il Sanremo di una volta ed ora eccolo qua.
Ma se ci fosse ancora indecisione vi proponiamo la nostra visione del Festival con ben 7 motivi (perchè come si dice, è il numero perfetto) per apprezzare il Sanremo di Carlo Conti.

1. Ha riportato la musica al centro della kermesse.

2. La sua conduzione è istituzionale e brillante, sempre essenziale, non si perde in inutili siparietti.

3.  Si vede che proviene dal mondo radiofonico: ha una grande cultura musicale e il grande rispetto per gli addetti ai lavori (ha diviso la sua
presenza tra la sala dell’Ariston e la sala stampa del Palafiori, mandando il suo addetto stampa per ascoltare anche il parere delle radio).

4. I giovani con lui si esibiscono in prima serata garantendo maggiore visibilità.

5. Gli ospiti non sono mai in imbarazzo per interviste scadenti.

6. Ha coinvolto per il Dopo-festival numerosi giovani come i Nirkiop.

7. Grazie a Carlo Conti, Sanremo è tornato ad essere Sanremo. E gli ascolti gli danno ragione.

Marco Rimmaudo
12 febbraio 2015
Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook