“Ecco Che”. Secondo Singolo di Elisa, estratto da “L’anima vola”

“Ecco Che”. Secondo Singolo di Elisa, estratto da “L’anima vola”

Elisa_COVER-ALBUM-L'ANIMA-VOLADal 22 novembre è entrato nella programmazione radiofonica “Ecco che” di Elisa, il secondo singolo estratto da “L’anima Vola“. Questa artista è un caso raro nel suo genere. L’uscita dell’album italiano ha destato non poche preoccupazioni ai suoi fan che ne hanno da sempre apprezzato la capacità e la bravura in versione inglese.
Dopo il successo all’edizione del Festival di Sanremo del 2001 con Luce, Tramonti a Nord Est, Elisa ha continuato a cantare quasi esclusivamente in inglese, eccetto per pochi singoli e collaborazioni con altri artisti italiani.
Questo è il suo primo sforzo totalmente in italiano, sforzo che ha portato i suoi frutti dal momento che il singolo “L’Anima vola” è da 11 settimane nella top ten dei brani più acquistati online e l’album omonimo è stato in pochissimo tempo prima Disco di Platino e ora anche Disco d’Oro con oltre 30.000 copie vendute. Stiamo parlando di una cantante estremamente versatile, in grado di saper usare la propria voce per esprimere dolcezza e morbidezza, così come passione e grinta. Una voce in grado di ripercorrere in maniera originale e del tutto personale grandi successi del passato, come quelli che spesso Elisa regala ai suo fan, l’ultimo dei quali è la b-side “Bridge over troubled water”, cover del classico di Simon & Garfunkel in un’inedita studio version, disponibile su I Tunes. “Ecco che “ è un singolo improntato alla positiva leggerezza di vivere.‹‹Ecco che tutto sembra possibile, se ti lasci un pò andare ad un mondo che ride, tu ridi di lui e senti che pace››.
La pace che viene dal prendere la vita con la giusta leggerezza, con quell’ironia, quella ilarità e quella capacità di non prendersi troppo sul serio. Ridere di un mondo che ride; si può trovare un giusto motivo e una giusta inclinazione a saper gioire. Forse il gioire non è soltanto il divertimento a cui siamo abituati oggi, quel divertimento che confina a volte con l’eccesso. Un divertimento più semplice e più puro, che ha a che fare con il minimo, con un sorriso, con il ‹‹lasciarsi andare all’amore che viene››. “Ecco che” è frutto di una nuova collaborazione tra Elisa e Giuliano Sangiorgi, il leader dei Negramaro.
Ormai l’intesa tra questi due artisti assume ad ogni nuovo progetto comune sempre più i tratti di un sodalizio sorretto, animato e rinvigorito dall’amicizia che li lega. Il singolo è stato scelto da Giovanni Veronesi come tema principale del film “L’ultima ruota del carro“, nelle sale dal 14 novembre, per cui Elisa ha scritto l’intera colonna sonora.
Elisa-l'anima-Vola1La cantante e il regista hanno collaborato a 360 gradi: lei ha curato tutte le musiche della pellicola, mente lui ha girato il video che accompagnerà il singolo.‹‹Scrivere la colonna sonora per “L’ultima ruota del carro”, -ha detto Elisa-, è stato molto stimolante e mi ha arricchita musicalmente, soprattutto uscire dalla forma canzone e poter scrivere musica strumentale, comporre e arrangiare per orchestra. Mi sono emozionata quando ho sentito l’orchestra Sinfonietta di Roma eseguire tutti i temi che avevo composto, nella storica sala di registrazione del Forum, dove hanno registrato tanti film cult che hanno fatto la storia del grande schermo!››.
Questo album in italiano ha visto una speciale connessione con il mondo del cinema. Elisa ha infatti scritto il testo della canzone “Ancora qui” con la musica del maestro Ennio Morricone, canzone finita nella colonna sonora del film “Django unchained” di Quentin Tarantino. Il tour “L’anima vola” inizierà il prossimo 7 marzo da Conegliano, ma un primo concerto esclusivo avrà luogo il 28 novembre all’interno dell’Auditorium Multimediale di Radio Dimensione Suono, la radio ufficiale del nuovo tour di Elisa che in quest’occasione presenterà per la prima volta e dal vivo l’intero album.

Raffaella Antonini
24 novembre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook