Sanremo come il Superbowl

Sanremo come il Superbowl
Sanremo 2020

La prima conferenza stampa ufficiale direttamente dal Roof del Teatro Ariston dà ufficialmente il via al Festival di Sanremo 2020. Amadeus e la Rai sono chiari: “È il nostro Superbowl”.

Mentre un evento, uno tra i più attesi di sempre di portata mondiale come il Superbowl si è appena concluso, in Italia sta per iniziare il Festival di Sanremo con alla guida Amadeus. Le porte del Teatro Ariston stanno per aprirsi e la gara dei 24 big sta per iniziare.

Dopo mesi e giorni di polemiche, oggi la prima conferenza ufficiale con tutta la stampa presente a Sanremo. Come ogni anno la prima conferenza punta a chiudere il cerchio a tutte le polemiche pre-Festival e illustra tutto ciò che saranno queste cinque serate dell’edizione 70.

Poco “internazionale”, ci hanno provato con Madonna, Lady Gaga, ci sono riusciti con Lewis Capaldi e stanno per chiudere l’accordo con Dua Lipa. I superospiti saranno tutti nazionali, a partire da Tiziano Ferro e Fiorello ormai quasi co-conduttori fino alla reunion dei Ricchi e Poveri per concludere con Al Bano e Romina. Anche Ghali ha confermato la sua presenza come superospite.

Al centro, le Donne del Festival: Diletta Leotta, Rula Jebreal, Emma D’Aquino, Laura Chimenti, Sabrina Salerno, Georgina Rodriguez, Alketa Vejsiu, Antonella Clerici, Francesca Sofia Novello, Mara Venier.



E, ovviamente, tutti i 24 big in gara.

La frase pronunciata in conferenza stampa “È il nostro Superbowl” è stata davvero singolare, perché si tratta di un evento di attenzione mediatica da parte del pubblico allo stesso modo. Per mesi gli americani discutono, parlano e fanno scattare polemiche intorno al Superbowl, così come avviene per il Festival di Sanremo.

Per un artista fare il Superbowl può essere una consacrazione, partecipare a Sanremo può essere determinante.

Amadeus promette naturalezza sul palco e molta improvvisazione, a detta del suo amico Fiorello, non fa le prove e preferisce riposare qualche ora in più.

Un Amadeus molto rilassato quello in conferenza stampa e pronto ad iniziare un Festival che aspetta da sempre.

E l’Italia forse ancora non lo sapeva ma anche lei ha il suo Superbowl.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook