I Subsonica si preparano a salire sui palchi di tutta Italia, compreso quello delle Sardine

I Subsonica si preparano a salire sui palchi di tutta Italia, compreso quello delle Sardine

Prenderà il via il prossimo 5 marzo il Microchip Temporale – Club tour della band capitanata da Samuel. Diverse date sono già sold-out e come annunciato in questi giorni quella di Roma all’Atlantico (24 marzo) raddoppia. 

Saranno 14 le città toccate dal tour della formazione torinese partendo da Padova, passando anche per Trezzo sull’Adda, Modena, Napoli, Marghera e Milano dove l’appuntamento è fissato per l’8 aprile.

A novembre dello scorso anno usciva Microchip Temporale, un album che richiama  a sua volta Microchip Emozionale, disco della consacrazione dei Subsonica pubblicato vent’anni fa. Il nuovo progetto si presenta come una rielaborazione dell’album che ha fatto guadagnare alla band di Samuel un posto nell’olimpo delle più apprezzate a livello nazionale, capace di attirare l’attenzione di un pubblico trasversale mettendo d’accordo sia amanti del pop che del rock. 

Molte le collaborazioni che impreziosiscono l’ultimo lavoro discografico del gruppo formatasi nel ’96. La tracklist fedele a Microchip Emozionale si distingue per la presenza di artisti come Achille Lauro, Coez, Coma_Cose, Cosmo, Elisa, Ensi, Fast Animals and Slow Kids, Nitro, e Motta che compare nella nuova versione di “Tutti i miei sbagli”, brano che i Subsonica portarono a Sanremo classificandosi undicesimi. Il timbro penetrante di Motta, che nella canzone trova tutto lo spazio per esprimersi al meglio, rende questa rielaborazione uno dei momenti più intensi del disco.

Prima del tour ufficiale Samuel, Max Casacci, Boosta, Ninja e Vicio compariranno domenica 19 gennaio sul palco delle Sardine a Bologna. Per domani i leader del movimento hanno organizzato quello si annuncia essere un grande evento musicale in Piazza VIII Agosto dove i Subsonica compaiono tra i nomi di una ricca line up che comprende anche Afterhours e il rapper Marracash. 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook