RECENSIONE | Gazzelle taglia il nastro del Punk Tour in Sicilia

RECENSIONE | Gazzelle taglia il nastro del Punk Tour in Sicilia
Gazzelle

Inaugurato il “Punk Tour – Estate ’19” il 29 giugno a Catania a Villa Bellini, Gazzelle è ora pronto a girare tutta l’Italia con le sue canzoni, avendo alle spalle un tour invernale ricco di soddisfazioni e di molte date sold out. Presenti al concerto di apertura a Villa Bellini, abbiamo avuto anche la possibilità di ascoltare live per la prima volta la nuova hit “Polynesia”, un brano in cui la fine di un amore e l’inizio della stagione estiva si intrecciano perfettamente, in un gioco di sentimenti contrastanti, che portano Gazzelle a rendersi conto delle carenze insite nella relazione passata e della conseguente voglia di rimettersi in gioco, ma controcorrente, senza seguire gli stereotipi estivi di massa.

Non mi va di andare al mare
Non mi va, ah, la Polynesia
Non mi va di fare le cose soltanto per fare
Fantasticare

Il brano dal titolo “Sopra” è stato da poco certificato Disco di platino, accompagnato da “Quella te”, neo Disco d’oro. Cantautore romano classe ’89, Gazzelle ha conquistato a pieno Catania, con un concerto minimal dal punto di vista scenografico (alle spalle dell’artista si illumina infatti di tanto in tanto la scritta PUNK), ma pregno di cuore e di emozione. Adolescenti e più grandi ballano e cantano al ritmo delle sue canzoni, Flavio Pardini piace proprio a tutti, con la genuinità e la semplicità che lo contraddistinguono, con i suoi modi diretti, schietti e naturali al 100%, sul palco di Villa Bellini con gli occhiali scuri, una felpa, un bicchiere di gin tonic in mano e qualche sigaretta.

gazzelle catania
         Dalla pagina Instagram dell’artista

Volto molto apprezzato dell’indie pop italiano contemporaneo, Gazzelle ha interagito con i suoi fan durante la serata, raccontando aneddoti divertenti e spiegando i brani inseriti nella scaletta. Il concerto ha avuto inizio con “Meglio così”, canzone estratta da “Megasuperbattito” dello scorso anno e che racconta la fine malinconica di un amore, per poi proseguire con brani vecchi e nuovi, tra cui “Smpp”, “Non c’è niente”, “Nmrpm”, “Sbatti”, “Punk”, “Sayonara”, “Tutta la vita”, “Balena”, “Scintille” e “Coprimi le spalle”, introdotta come una delle canzoni che forse più sanno di lui e dei suoi stati d’animo; chiudono la serata infine “Martelli”, “Quella te” e “Non sei tu”, in un’atmosfera magica, tra cori all’unisono, flash e accendini accesi che illuminano Villa Bellini.

Il cantautore romano ha poi ringraziato il pubblico presente, lasciando Catania in direzione Legnano, promettendo un suo ritorno in Sicilia a gennaio 2020. Il tour estivo terminerà il 29 agosto a Prato. Dopo il concerto di ieri a Legnano, ecco tutte le prossime tappe del Punk Tour:

6 luglio – Roma, Roma Summer Fest
7 luglio – Perugia, L’Umbria che Spacca
9 luglio – Genova, Goa-Boa Festival 2019
12 luglio – Bologna, Bologna Sonic Park Indimenticabile Festival
13 luglio – Venezia, Home Venice Festival
16 luglio – Collegno (TO), Flowers Festival
19 luglio – Napoli, ExBase
3 agosto – Senigallia (AN), Mamamia
25 agosto – Fasano (BR), Festival Costa dei Trulli c/o Piazza Ciaia
29 agosto – Prato Settembre / Prato è Spettacolo c/o Piazza Duomo

gazzelle villa bellini
                  Il palco di Gazzelle

Coprimi le spalle che fuori fa freddo
Che domani mi guardo allo specchio e sono vecchio
E che ho scoperto che le cose belle appassiscono
E che i sogni dentro ai cassetti marciscono
E che la gente non crede mai troppo
E le parole trovano il tempo che possono
Che non puoi morire due volte di seguito
E che se fuori piove io dentro nevico

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook