In un momento storico come questo, c’è un’evidenza che proprio non possiamo ignorare: il futuro è nelle mani dei giovani. Siamo talmente convinti di ciò che la nostra redazione ha deciso di inaugurare una rubrica nuova, in cui daremo la parola ai più piccoli, chiedendo il loro punto di vista sulle cose che gli succedono intorno ogni giorno. Il nome di questa rubrica sarà Il mondo salvato dai ragazzini, un omaggio ad un classico di Elsa Morante che deve servirci da monito e ricordarci quotidianamente che la saggezza dei più piccoli ci salverà.

La Sars Cov 2 ha causato la chiusura dei principali luoghi di cultura e intrattenimento

La Sars Cov 2 ha causato la chiusura dei principali luoghi di cultura e intrattenimento
(Fonte: Freepik)

A causa della pandemia di SARS – CoV – 2 in seguito alla seconda ondata di contagi, lo scorso novembre il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha riaggiornato la chiusura, fino a data da destinarsi di teatri, cinema, musei, sale da concerto e altri luoghi culturali frequentati sovente anche da bambini e ragazzi.

Lorenzo e Vittorio hanno così commentato:

Non mi piace non potere più andare al cinema, nei teatri, nei musei, ai concerti. Riempivano sabati e domeniche e imparavo divertendomi. Ho visto pittori come Basquiat o cartoni e film come “Un giorno di pioggia a New York “.

Però guardo le notizie dei telegiornali e vedo quanta poca gente si incontra per festeggiare a causa del virus, così penso che secondo me la chiusura di vari luoghi culturali, pur facendoci perdere spettacoli e film, ci sta aiutando molto dal momento che anche senza la folla di prima le persone andando ancora presso i musei e i teatri avrebbero potuto far peggiorare questa emergenza sanitaria, facendo precipitare l’attuale situazione in un’altra ancora più tragica. Nelle mie paure non vorrei che si arrivasse a superare la peste del trecento.”
Lorenzo Cifuni, 9 anni

“Il periodo che stiamo vivendo è molto particolare a causa del Covid-19 che ci ha obbligati ad evitare assembramenti per non far diffondere questo virus. Oltre alla chiusura dei negozi, centri commerciali, ristoranti e bar, sono stati chiusi anche luoghi di cultura come  musei, teatri, mostre, cinema e sale da concerto. Di sicuro è un problema perché in questi luoghi di cultura si imparano molte cose interessanti. Inoltre credo anche che le persone che lavorano in questi posti avranno non poca difficoltà a far tornare il loro pubblico ma ciò che penso è che quando finalmente si riapriranno i musei e i teatri io, sicuramente, ci andrò.”
Vittorio del Sordo, 9 anni

“Il mondo salvato dai ragazzini” è un’iniziativa che ha aperto la redazione del giornale alla partecipazione dei bambini su temi adulti d’attualità. Ci interessano commenti e opinioni di tutti i bambini del Pianeta! Se siete interessati a far parte della redazione scrivetemi a [email protected]. Vi guiderò nella stesura della notizia.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook