Teatro Filodrammatici, contro la tentazione del muro

Teatro Filodrammatici, contro la tentazione del muro

Il Teatro Filodrammatici di Milano ha presentato la nuova stagione 2017/18 alla sua comunità di spettatori sempre in crescita. Questo storico teatro meneghino si è andato infatti sempre più delineando come uno spazio riconosciuto e necessario dove indagare le frizioni e i conflitti del vivere contemporaneo.

E proprio il fanatismo è le fil rouge del viaggio teatrale di quest’anno. Il tema è molto urgente perché la tentazione del muro porta ad ingessare la propria identità che si chiude in pericolosi fondamentalismi.

I dilemmi del presente sono spesso radicati nel passato. Per questo inaugura la stagione Tamburi nella Notte di Bertolt Brecht, diretto da Francesco Frongia; uno spettacolo sulla rivolta privata che va di pari passo con la rivolta sparthachista nella Berlino del novembre 1918. Acqua di Colonia ci racconta del colonialismo che inizia già nell’Ottocento, ma che nell’immaginario comune si riduce ai cinque anni dell’Impero Fascista; testo, regia, interpretazione Elvira Frosini, Daniele Timpano.

Utøya, compagnia ATIR, narra del fanatismo religioso e dell’odio cieco, camuffato da motivazioni politiche.

La scuola delle scimmie, di Bruno Fornasari ci porta a Tennessee nel luglio 1925. John Thomas Scopes, professore supplente di biologia, viene processato per aver violato il Butler’s Act, una legge voluta dalla maggioranza cristiano-conservatrice dello stato, che vietava l’insegnamento della teoria dell’evoluzione di Darwin a scuola. La narrazione poi si sposta ai giorni nostri e alle difficoltà incontrate da un professore che vuole educare i ragazzi a proteggersi dai fanatismi. Sempre di Fornasari Martiri, commedia di Marius von Mayenburg che fa emergere la crisi di valori delle giovani generazioni, mettendo a confronto il raziocinio e la cieca fiducia in un’entità superiore.

Tornano a dicembre gli spettacoli di Paolo Nani, con oltre La Lettera, Jekyll on Ice! E le riprese di N.E.R.D.S, Parassiti Fotonici, Collaborators, che si sposta al Teatro Elfo Puccini. Dopo il successo degli anni precedenti, ritorna Coniglio bianco/Coniglio rosso, col suo format speciale; anche il Festival di Teatro omosessuale, Lecite Visioni, diretto da Mario Cervio Gualersi, sarà ospitato per la sua VI edizione negli spazi accoglienti del Teatro Filodrammatici.

Come ogni anno, anche per la stagione 2017/18 viene dedicato uno spazio alle scuole, per confrontare insieme ai ragazzi, i classici con la modernità.

Ma il Teatro Filodrammatici è anche:

Filonair, la webradio, per avvicinare il pubblico esistente e conquistarne di nuovo. Il progetto, con il contributo di Fondazione Cariplo, andrà sempre più arricchendosi di radiodrammi, rubriche di approfondimento, interazione con gli ascoltatori e molto altro:

Filo-sofà, il servizio di consultazione di testi teatrali e di critica di settore, a disposizione di chiunque apprezzi quest’arte o abbia voglia di scoprire di più su uno spettacolo particolarmente amato; sempre grazie al contributo di Fondazione Cariplo,

Musica: dal 14 gennaio al 15 aprile 2018 , dalle 11.00 alle 12.00, tornano anche Concerti Della Domenica, giunti alla 28a edizione con la direzione artistica di Roberto Porroni.

Cibo: il bar “Cose Nostre”, all’interno del teatro, vi aspetta per aperitivi sfiziosi con sapori siculi e non. .

Il Teatro Filodrammatici di Milano è il primo teatro in Italia ad adottare il biglietto a prezzo variabile:il prezzo dei biglietti degli spettacoli potrà cambiare a seconda di numerose variabili all’interno di una forbice complessiva.

Diverse le tipologie di abbonamento.

 

Teatro Filodrammatici

Via Filodrammatici, 1, 20121 Milano MI
[email protected] www.teatrofilodrammatici.eu

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook