Stagione 19/20 del Teatro Fontana: il tempo dello stare insieme

Stagione 19/20 del Teatro Fontana: il tempo dello stare insieme

C’è aria di festa, sapore di cose genuine e di cura, desiderio di convivialità a questa originale conferenza stampa di presentazione della Stagione 19/20 del Teatro Fontana, in zona Isola a Milano. Sotto il chiostro bramantesco campeggia infatti una tavola lunga lunga, coperta da una tovaglia bianca con al centro tanti vasetti di carta contenenti una piantina verde.

É il tempo dello stare insieme

Tutti prendono posto attorno a questa bella tavola: spettatori curiosi simpatizzanti del Teatro Fontana, famiglie, addetti ai lavori. Forse perchè, come ci ricorda la sua direttrice artistica Rossella Lepore, questo non è più il tempo della perfezione ma dello stare insieme.

C’è infatti l’urgenza di riunirsi per parlare, confrontarsi, cercare di capire. Ed il teatro, con la sua forza naturale, intesa come energia vitale capace di travalicare limiti canonizzati, lo consente. Perchè il teatro assume tutto, anche l’errore, il vuoto, il disordine. Non si difende, non esclude, ma si avvicina, si confronta, fa comunità.

Ed i “numeri” del Teatro Fontana lo dimostrano: un aumento di pubblico, vero e proprio azionariato popolare, pari al 22.22% e di incassi pari al 33,73% per la stagione di prosa appena conclusa; ed un bilancio 2018 chiuso in perfetto equilibrio fra costi e ricavi.

La Stagione 19/20: prosa, musica, danza

La Stagione 19/20 continua quindi a rinnovarsi per interrogare, stenografare, fotografare il contemporaneo tra prosa, danza e musica.

11 ospitalità, festival di musica e danza (Ah- Um jazz festival; Festival Exiter, Dance Card e Più che Danza); 4 weekend dedicati a bambini e famiglie; 15 titoli destinati alle scuole d’infanzia; incontri con registi e compagnie; appuntamenti con la poesia.

Tra le produzioni Elsinor, due sono nuove: Tradimenti, di Pinter, affidato alla regia di Michele Sinisi e Le rane, di Aristofane, diretto da Marco Cacciola. Tornano invece Platonov. Un modo come un altro di dire che la felicità è altrove; Supermarket di Gipo Gurrado e Sei personaggi in cerca d’autore, diretti sempre da Sinisi.

La Stagione19/20 del Teatro Fontana si chiuderà a giugno 2020 con “Attorno a un tavolo”, del teatro Ariette che accoglierà ogni sera un numero limitato di spettatori, invitati per l’occasione ad assistere ad uno spettacolo da guardare e degustare (si parla anche di tagliatelle fatte sul momento).

Sono aperte le campagne abbonamenti.

Teatro Fontana, Via Gian Antonio Boltraffio 21, 20159 Milano

www.teatrofontana.it (elsinor.net)

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook