Fiat: entro fine anno cederà il 50% di Sevelnord al gruppo PSA

Entro fine anno la Fiat cederà al gruppo PSA (Peugeot-Citroen) il 50% della joint venture SevelNord. In una nota la casa automobilistica di Torino ha precisato: “è stato presentato oggi al Comitato dei lavoratori di SevelNord un accordo preliminare relativo al trasferimento a PSA Peugeot Citroën della quota detenuta da FGA in SevelNord entro il 31 dicembre 2012. In base all’accordo, SevelNord continuerebbe a produrre veicoli commerciali leggeri per entrambi i gruppi fino all’entrata in vigore degli standard Euro6 a fine 2016”.

La Fiat ha poi precisato che la sua uscita da Sevelnord: “non avrà alcun impatto sugli altri accordi di collaborazione attualmente esistenti tra FGA e PSA, inclusa la joint venture SevelSud in Val di Sangro, che continuerà ad operare come da contratti in essere”.
Con questa operazone la PSA acquisisce il 100% della join ventur che attualmente produce (a Lieu-Saint-Amand) i veicoli commerciali leggeri Peugeot Expert, Citroen Jumpy e Fiat Scudo, oltre alle monovolume Peugeot 807 e Citroen C8. SevelNord ed utilizza un sito industriale che si estende su 161 ettari e che al momento da lavoro a circa 700 persone.

Nessun cambiamento, invece, per la join venture SevelSud che prevede la produzione di veicoli commerciali leggeri Fiat Ducato, Peugeot Boxer e Citroen Jumper nello stabilimento SevelSud in Val di Sangro, in Abruzzo, la cui scadenza contrattuale è stata prolungata fino al 2019.

Enrico Ferdinandi

11 luglio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook