Istat: aumenta il potere di acquisto delle famiglie

Istat: aumenta il potere di acquisto delle famiglie

e8084ef3063d2506202b45f00672bcc7d2909e01888e6c9abcd1871fIl potere di acquisto delle famiglie, ovvero il loro reddito reale, nel primo trimestre del 2015 ha fatto segnare un incremento dello 0,6 per cento rispetto al trimestre precedente e dello 0,8 per cento nel confronto con l’anno passato. A rivelarlo è l’Istat.

Nel primo trimestre dell’anno in corso il tasso di investimento delle famiglie consumatrici italiane (definito dal rapporto tra investimenti fissi lordi, che comprendono esclusivamente gli acquisti di abitazioni, e reddito disponibile lordo) è stato registrato in misura pari al 6 per cento, risultando stabile in termini congiunturali e in callo di 0,1 punti percentuali su base annua. Con riferimento poi alla quota di profitto delle società non finanziarie del nostro paese, la stessa è stata stimata esser pari al 40,2 per cento, rimanendo stabile sul trimestre precedente.
Il reddito disponibile, in valori correnti, delle famiglie è aumentato dello 0,4 per cento nel primo trimestre del 2015 rispetto al precedente e dello 0,6 per cento su base annua.

Giuseppe Ferrara
2 luglio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook