Grecia, Dijsselbloem: “Proposte di Atene come base per un accordo”

Grecia, Dijsselbloem: “Proposte di Atene come base per un accordo”

GreciaLe nuove proposte di riforma avanzate stamane dalla Grecia potrebbero rappresentare una buona base per ricominciare i negoziati nei prossimi due giorni e arrivare all’obiettivo comune di raggiungere un accordo entro la fine di questa settimana. Lo ha annunciato il presidente dell’Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem, a conclusione della riunione straordinaria dei ministri finanziari della zona euro tenutasi nella giornata di oggi.

Le nuove proposte di Atene, giunte nella prima parte della giornata sul tavolo dell’Eurogruppo, vengono viste come “un passo positivo nel processo, ma a causa del pochissimo tempo a disposizione delle istituzioni per valutarle, non è stata ancora possibile avere una valutazione piena e approfondita”, come precisato dalla stesso Dijsselbloem, il quale ha poi aggiunto che Eurogruppo ed istituzioni coinvolte nella vicenda greca iniziano oggi pomeriggio la discussione “nell’ottica, se possibile, di raggiungere un accordo entro questa settimana usando le proposte della Grecia come base”.

Dijsselbloem ha annunciato inoltre che, “se necessario e se tutto va per il verso giusto, l’Eurogruppo terrà un altro incontro entro questa settimana al fine di sentire l’esito finale di questa trattativa dalle autorità greche. In termini generali – ha aggiunto – le istituzioni hanno detto che si tratta di una base per riavviare i colloqui e, nel giro di un paio di giorni, arrivare a un risultato concreto”.

Infine, con riferimento alla questione dei tagli alla spesa per pensioni contenuti nelle proposte avanzate dall’Esecutivo greco, “le istituzioni hanno bisogno di guardare più nello specifico, quindi bisogna avere pazienza”. E naturalmente è “importante fare le cose in modo preciso e poi decidere sulla lista di misure da implementare in Parlamento. Per ora non bisogna saltare a conclusioni sulla possibilità di un accordo, non essendo questo il caso, sebbene l’intento di tutti sia quello di continuare a lavoreremo vicini”, ha concluso il Presidente dell’Eurogruppo.

Giuseppe Ferrara
22 giugno 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook