Terzi: i maro’ torneranno a casa

Non è stato precisato quando e come ma il ministro degli esteri, Giulio Terzi, quest’oggi, tornando a parlare del caso dei due marò che da otto mesi si trovano in India in attesa del processo che li vede accusati di aver ucciso due pescatori indiani al largo delle coste del Kerala, ha dichiarato: “torneranno a casa. Non sono in grado di dare la data ma torneranno a casa”.

Ricordiamo che i due marò, Massimiliano Latorre, 45enne tarantino, e Salvatore Girone, sergente 34enne di Bari, fucilieri del reggimento San Marco, hanno dichiarato più volte di aver scambiato i due marinai per dei pirati e che l’Italia ha chiesto più volte allo stato indiano il permesso di poterli far tornare in Italia, per giudicarli da un tribunale nazionale, come previsto dal diritto internazionale. 
Il tutto era successo lo scorso 15 febbraio, dopo il periodo trascorso in carcere a Trivandrum e nella Borstal School di Kochi, dal 2 giugno i due marò si trovano in un albergo di Fort Kochi, in libertà dietro cauzione con l’obbligo di presentarsi tutti i giorni in commissariato.
Il processo, la cui udienza è stata rinviata più volte, anche per via del cambio al vertice del massimo organo giudiziario indiano, al momento è fissato per il prossimo otto novembre a Kollam, nello stato del Kerala.

Enrico Ferdinandi

15 ottobre 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook