E’ morta Anna Longhi, l’attrice trasteverina partner inseparabile di Alberto Sordi

di Roberto Mattei

La moglie “buzzicona” se n’è andata. Anna Longhi, l’attrice trasteverina partner inseparabile di Alberto Sordi in una sfilza di pellicole cinematografiche, si è spenta ieri a Roma, all’età di 76 anni. E così, dopo “Albertone”, Raimondo Vianello e Sandra Mondaini, un altro pezzo di storia della commedia tipica italiana e del bel cinema svanisce per sempre. Un cinema pulito, elegante, equilibrato, fatto di tanti piccoli affreschi della vita, che non aveva bisogno di scene surreali, effetti speciali e volgarità per trasmettere emozioni agli spettatori, poiché riusciva ugualmente a divertire grazie alla spontaneità dei suoi attori chiamati semplicemente a essere se stessi.

Romana purosangue, la Longhi aveva debuttato nel cinema in seguito all’incontro con Alberto Sordi, del quale era divenuta grande amica. Tutti la ricordiamo con il nome di “Erminia” o per la parte della moglie “buzzicona” nell’episodio Le vacanze intelligenti, tratto dal film Dove vai in vacanza? e in Un tassinaro a New York, ma la Longhi aveva ricoperto anche ruoli in film di rilevanza internazionale, come Il Talento di Mr Ripley di Anthony Minghella e Un incantevole aprile di Mike Newel.

L’attrice era stata ricoverata alcuni giorni fa per una polmonite ma, sofferente di disturbi cardiaci, era andata incontro a delle complicazioni che avevano gravemente compromesso il suo stato generale di salute. Trasferita d’urgenza presso il reparto di rianimazione è deceduta poco dopo.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook