Ventenne trovato morto in casa dopo una festa

Ventenne trovato morto in casa dopo una festa

20140816_ccFIRENZE Alberto Benzi, giovane reggellese, è stato trovato morto in casa all’età di soli vent’anni. Il ragazzo viveva nella frazione di Cancelli con la madre e un fratello, ed è stato proprio quest’ultimo a lanciare l’allarme verso mezzogiorno e mezzo della giornata di ieri, ovvero quando si è accorto che Alberto si trovava ancora sul divano nella stessa posizione di quando la notte precedente era rincasato. Con molta probabilità il ragazzo era morto già da alcune ore, forse dodici, ma dovrà essere il medico legale ad accertare sia le cause che i tempi del decesso. Il referto del medico del 118 parla di arresto cardiocircolatorio. Ai carabinieri di Reggello, che dopo poco sono arrivati sul posto assieme all’ambulanza del 118, il giovane fratello ha raccontato di aver visto il fratello sdraiato pensando che dormisse, perciò non si è avvicinato ed è andato tranquillamente a letto anche lui. La mattina seguente, però, quando si è svegliato e si è accorto che Alberto “dormiva” ancora e soprattutto era nella stessa identica posizione in cui lo aveva lasciato, prima lo ha chiamato per svegliarlo, poi, non ottenendo nessuna risposta dall’altra parte, si è avvicinato ed allora si è accorto di quanto era accaduto. Comprensibilmente in stato di shock ha chiamato il medico e di conseguenza i carabinieri. Il cadavere è stato inviato all’istituto di medicina legale per l’esame autoptico per stabilire le cause dell’arresto cardiaco, quindi del decesso. I risultati dell’autopsia si avranno fra qualche giorno.

Secondo una prima ricostruzione risulterebbe che la sera precedente il giovane Benzi avesse fatto un piccola festa in casa con alcuni amici e che presumibilmente verso mezzanotte fossero andati via tutti. Il ragazzo poi invece di andare a letto si sarebbe sdraiato sul divano dove si è addormentato senza più svegliarsi.

Tutti gli abitanti del borgo reggellesse, che conoscevano sia il ragazzo che la sua famiglia, sono rimasti visibilmente scossi da quanto accaduto.

Marica Valentini
9 luglio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook