Donna uccisa a Procida, arrestato il figlio reo confesso

Donna uccisa a Procida, arrestato il figlio reo confesso

corricella_crepuscolo_hdr1PROCIDA – Non ha retto alla pressione degli inquirenti e così ieri sera ha confessato l’omicidio di sua madre: questo l’epilogo del lungo interrogatorio a cui Giampaolo Aguzzi, 46 anni, è stato sottoposto dopo che la madre è stata ritrovata morta ieri mattina nelle acque del porticciolo della Corricella, poco distante dalla casetta che la donna – amante dell’arte e dell’isola di Procida – aveva comprato qualche anno fa.

Secondo quanto riferito dagli agenti, l’omicidio sarebbe avvenuto nella serata di lunedi quando Aguzzi – già noto alle forze dell’ordine per alcuni reati connessi agli stupefacenti – al culmine di un litigio avrebbe spinto sua madre provocandone la caduta lungo una rampa di scale. Una volta compiuto il gesto, il figlio l’avrebbe presa e gettata in mare, dove è stata ritrovata ieri mattina intorno alle 5 ormai priva di vita.

Al momento non si sa se la donna, Gioì Cappelli, 70 enne originaria di Firenze, sia morta a seguito della caduta o se sia deceduta per annegamento. Con ogni probabilità verrà disposta un’autopsia per far luce anche su questo aspetto.

Davide Lazzini
8 luglio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook