Modena, terremoto: Don Ivan, morto mentre cercava di salvare una statua della Madonna

Il sisma dello scorso 20 maggio aveva reso inagibile la chiesa  di Santa Caterina, a Rovereto sulla Secchia, nel Modenese. Così stamattina Don Ivan, 65 anni, da nove parroco di Rovereto,  aveva deciso di farsi accompagnare da due vigili del fuoco nella chiesa per cercare di salvare alcune statue fra cui, in particolare, una statua della Madonna alla quale molti dei suoi parrocchiani erano particolarmente devoti.

Proprio in quel momento però una forte scossa di terremoto ha fatto crollare altre macerie e Don Ivan è rimasto sepolto sotto le macerie. I due testimoni hanno dichiarato che anche se la terra stava tremando prima di tentare la fuga il parroco non ha esitato a provare a salvare la statua della Madonna, proprio per questo motivo non ha fatto poi in tempo ad uscire dalla chiesa, una grossa trave gli è caduta sopra poco dopo aver raggiunto la statua.
Continua intanto a salire il numero delle vittime del terremoto di questa mattina in Emilia Romagna, al momento sono 16, 12 i dispersi, centinaia i feriti ed almeno 14 mila gli sfollati.

Enrico Ferdinandi

29 maggio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook