Brindisi: presunto killer e’ in questura. Oggi i funerali di Melissa

Ore 21:00. Secondo indiscrezioni da un ora circa l’uomo responsabile dell’esplosione della bomba posizionata davanti alla scuola ‘Morvillo Falcone’ è stato individuato e da quanto riferito da fonti investigative dopo che nel pomeriggio si sono svolti  controlli nel pomeriggio per verificare il suo alibi è stato portato in questura per essere interrogato. Assieme al presunto killer anche il fratello è stato portato in questura assieme ad alcuni altri testimoni, probabilmente amici dell’uomo. A renderlo identificabile la sua andatura claudicante immortalata da un video girato dalla telecamera di un chioschi poco distante dalla scuola che lo ha ripreso mentre camminava, pochi istanti prima dell’esplosione, verso la scuola e che permette anche di vedere come l’uomo abbia una mano offesa.

Sembrano quindi non esserci più dubbi sull’identità dell’autore del folle gesto resta solo da capire il movente. Qualsiasi esso sia non cambierà quanto successo.
Proprio oggi si sono svolti i funerali di Melissa Bassi, la ragazza, 16 anni, morta sul colpo durante l’esplosione. Centinaia i ragazzi presenti nella piazza principale di Mesagne, città dove risiedeva la ragazza, e dove si sono visti centinaia di striscioni e messaggi di vicinanza ai suoi familiari.
A celebrare i funerali Mons. Rocco Talucci che durante l’omelia ha affermato: “Per voi fratelli omicidi c’è una chiamata a vita nuova. Costituitevi: meglio una punizione della giustizia umana che rimanere in una falsa libertà che diventa presto auto-condanna e autodistruzione. Siete chiamati ad una conversione sincera per recuperare una dignità a cui non potete rinunciare per sempre. Tu cara Melissa sei volata in cielo: è stata la tua anticipata ascensione. Prega tu per i tuoi genitori e per i tuoi amici di scuola bisognosi di riprendere con sicurezza superando definitivamente ogni paura. I tuoi ideali umani sono scomparsi ma tu sei nella luce per la quale noi tutti preghiamo. Giovani: non maledite nessuno per rabbia e abbiate fiducia, il mondo cattivo può essere sconfitto”.

Oggi la scuola Morvillo Falcone ha ripreso la regolare attività didattica proprio per dimostrare che quel “mondo cattivo” può esser sconfitto perché non è in grado di fermare l’amore.
Sono migliorate anche le condizioni di Veronica Capodieci, amica di Melissa e rimasta gravemente ferita durante l’esplosione.

Enrico Ferdinandi

21 maggio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook