Donna picchiata e sfregiata al volto da uno stalker

Donna picchiata e sfregiata al volto da uno stalker

Stalk-H130629193531ROMA – Si erano conosciuti nella sala d’attesa dello studio di un professionista e dopo aver scambiato qualche parola i due, un uomo e una donna, hanno deciso scambiarsi il numero di telefono. Da quel giorno, però, per la donna sono cominciati i problemi. L’uomo infatti non ha perso tempo ed ha cominciato a mandarle messaggi tanto insistenti quanto numerosi per convincerla ad uscire con lui. Di fronte ai tanti rifiuti da parte della donna, l’uomo non si è rassegnato ed ha assunto un atteggiamento sempre più aggressivo e molesto.

I messaggi che la donna riceveva sia di giorno che di notte hanno assunto toni via via più intimidatori, fino alla minaccia di morte. Ovviamente, di fronte a questo comportamento, la donna ha sistematicamente respinto ogni avance ma l’uomo, di fronte ai continui rifiuti, ha deciso di passare dalle parole ai fatti. Lo straniero, conoscendo le abitudini della donna, l’ha attesa nel tratto di strada che da Porta Maggiore arriva in Circonvallazione Casilina: dopo averla seguita per qualche metro l’ha aggredita sferrandole una testata in pieno volto. Non contento della sua azione, l’uomo ha estratto una lametta ed ha infierito sul viso della donna procurandole dei tagli e un danno che – assieme allo choc emotivo – in tutta probabilità rimarrà per sempre. Infine, prima di allontanarsi, l’uomo ha colpito con un pugno anche il figlio minore della donna.

Sul posto, oltre ai sanitari che hanno medicato i feriti, sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato. La donna ha sporto denuncia negli uffici del Commissariato di Porta Maggiore e i poliziotti si sono messi subito alla ricerca del molestatore, che è risultato essere un cittadino straniero, clandestino e senza fissa dimora.

Ma c’è dell’altro: due giorni dopo il grave episodio di violenza, a sconvolgere ulteriormente la serenità della donna ci ha pensato un incendio che le ha praticamente divorato la casa. Mentre gli agenti indagano sulle cause del rogo, nella serata di ieri lo straniero è stato rintracciato dalle forze dell’ordine nella zona di Tor Cervara. L’uomo, che ha precedenti penali, è stato identificato, condotto in questura e, al termine degli accertamenti, portato in carcere. Adesso il soggetto è a disposizione dei giudici in attesa di essere processato.

Davide Lazzini
22 maggio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook