Roma, lite condominiale culmina in omicidio

Roma, lite condominiale culmina in omicidio

 Schermata 2015-05-19 alle 08.33.33-2ROMA – L’androne di uno dei palazzi colorati a Ponte di Nona, quartiere periferico della capitale, è stato lo scenario di una lite talmente violenta da essere sfociata in un omicidio. A perdere la vita a causa di una coltellata al cuore, inflittagli da un vicino di casa, è stato un romeno di 48 anni.
Il tutto è accaduto al civico 16 di via Padre Damiano de Veuster nella notte tra il 18 e il 19 maggio intorno la mezzanotte. Il motivo della lite sembra essere stato un problema condominiale, ma tra i due uomini i litigi – sempre per motivi futili – andavano avanti già da tempo e le forze dell’ordine erano dovute intervenire già in diverse occasioni per cercare di mettere pace tra i condomini. Questa volta però il finale è stato dei peggiori. La lite – a causa di alcuni rumori molesti provenienti dall’appartamento del romeno – dapprima è iniziata facendo volare parole grosse per poi continuare (e, purtroppo, terminare) in modo violento passando ai “fatti”. Stando ai racconti di alcuni inquilini, tra i due sono volati calci e pugni fino ad arrivare alla coltellata dritta al petto a discapito di Ionel Bebereche, il romeno. L’altro uomo, Raimondo Grilletto, un 68enne originario di Palermo, avrebbe preso l’arma dell’omicidio dentro casa sua. Ed è stato proprio davanti la porta di casa del presunto assassino, al secondo piano, che gli agenti hanno visto riverso in una pozza di sangue Bebereche, che invece viveva al terzo piano del palazzo e stava cercando invano una via di fuga. Seguendo le tracce di sangue lasciate sulle scale gli agenti hanno ritrovato l’uomo accasciato a terra. Agonizzante è stato caricato sull’autoambulanza per una disperata corsa al Policlinico Tor Vergata, dove però i medici non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.
L’accoltellatore è stato arrestato e portato al commissariato Casilino dove è attualmente sottoposto a fermo. Secondo alcuni controlli il Grilletto ha già dei precedenti, tra cui un omicidio nel marzo del 2001. Da qualche tempo era uscito di prigione.

Marica Valentini
20 maggio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook