Tragedia in mare, deceduti due sub durante un’immersione

Tragedia in mare, deceduti due sub durante un’immersione

IMG_0467GENOVA –  Due sub olandesi durante un’immersione nelle acque liguri hanno perso la vita nelle prime ore della giornata di ieri 16 maggio. Nell’incidente, avvenuto in un’immersione sul relitto della petroliera Haven ad Arenzano, sono state coinvolte tre persone: un sub ha perso la vita sott’acqua, pertanto non si è potuto intervenire in nessun modo, mentre gli altri due sono stati immediatamente trasportati in elicottero presso l’ospedale San Martino di Genova: per il primo non c’è stato nulla da fare, invece il secondo è ancora ricoverato ma le sue condizioni non sembrerebbero gravissime.

A dare l’allarme, intorno alle 10, sono stati alcuni compagni di immersione. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, militari della capitaneria di porto e sanitari del 118. Secondo le prime ricostruzioni, i sub sarebbero stati colpiti da un malore da decompressione ma sarà l’autopsia a stabilire con esattezza le cause del decesso. Il pm Marcello Maresca ha aperto un fascicolo per omicidio colposo, e ha disposto il sequestro delle bombole e delle attrezzature. Gli uomini della capitaneria di porto stanno interrogando gli altri compagni di immersione e il personale a bordo dei due diving che stavano accompagnando i sub.

Nuova tragedia, dunque, in quelle maledette acque in cui, lo scorso cinque aprile, aveva perso la vita, sempre in un’immersione per perlustrare la Haven, Julien Giller, sub svizzero di 34 anni. Non resta che sperare per il sub superstite la cui vita non è ancora del tutto fuori pericolo.

Mirko Olivieri
17 maggio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook