Conad, Crai, Iper, Sisa e Il Gigante ritirano i sughi della Formec Biffi per contaminazione da glutine

Conad, Crai, Iper, Sisa e Il Gigante ritirano i sughi della Formec Biffi per contaminazione da glutine

sugo-funghi-craiROMA – Diversi gruppi della grande distribuzione organizzata stanno ritirando dagli scaffali alcuni dei loro prodotti. ‘Conad’ sta procedendo a togliere dalla vendita le confezioni di ragù alla bolognese e della salsa fresca ai funghi porcini, entrambe da 200 grammi. Le confezioni di sugo interessate sono quelle che scadranno entro l’11 luglio prossimo, mentre quelle di salsa ai porcini oggetto del ritiro hanno la scadenza fissata al 16 luglio 2015.

Anche ‘Crai’ ha proceduto a ritirare dalla vendita il sugo ai funghi freschi da 180 grammi (marchio Crai) con scadenza fino al 15 luglio 2015. Stessa sorte per il sugo ai funghi da 200 grammi de ‘Il Gigante’ (con scadenza fino al 13 luglio 2015), della salsa ai funghi porcini e champignon (200 grammi, con scadenza fino al 4 luglio 2015) marchiata ‘Iper’ e del sugo ai funghi fresco (200 grammi, con scadenze fino al 13 luglio) a marchio ‘Sisa’.

Nei prodotti menzionati e divenuti oggetto del ritiro sono state rilevate tracce di glutine superiori alle venti parti per milione, una percentuale che porta a considerare detti alimenti a rischio per i  soggetti celiaci. Tutte le referenze, meno quella a marchio Sisa, sono anche inserite nel prontuario che l’Associazione Italiana Celiachia da oltre 20 anni pubblica e nel quale compare una vasta scelta di prodotti alimentari ritenuti a minor rischio di contaminazione da glutine. Da qui l’invito della Onlus “a tutti i celiaci che dovessero aver acquistato i prodotti indicati a non consumarli e a riconsegnarli al punto vendita, che provvederà al rimborso o alla sostituzione”.

‘Conad’ ha scoperto la contaminazione accidentale di glutine nel corso di alcuni controlli di routine che l’azienda regolarmente effettua sui propri lavorati. Accertata l’anomalia, ne è stata data comunicazione alla ‘Formec Biffi’, l’azienda che realizza i sughi pronti per poi venderli a diversi gruppi della Gdo che li immettono sul mercato con i loro marchi. Nel dettaglio, la contaminazione ha riguardato il semilavorato di cipolle soffritte utilizzato per la preparazione dei sughi. Nei ragù oggetto del ritiro, la presenza di glutine accertata sarebbe di ottanta parti per milione, molto al di là del limite consentito.

A questo punto ‘Formec Biffi’ ha deciso di procedere al ritiro cautelativo anche delle referenze a base di funghi, per le quali si utilizza la stessa materia prima usata nei ragù contaminati. A seguito della decisione è stata data comunicazione a tutti gli altri clienti della Gdo che commercializzano la stessa formulazione, seppur con altra etichetta. Sull’argomento è intervenuta Susanna Neuhold, responsabile nazionale area food dell’Associazione Italiana Celiachia: “la notizia è di un certo rilievo anche perché eventi simili sono piuttosto rari, dal momento che i controlli dovrebbero già avvenire sulle materie prime e sul prodotto finito, prima che finisca tra gli scaffali dei supermercati”.

Nel frattempo è stato reso noto che altri 2 prodotti sono stati ritirati per la presenza di glutine non dichiarata in etichetta. In questo caso si tratta del Sugo ai Funghi Biffi 200 g (scadenze fino al 21 luglio 2015) con marchio ‘Formec Biffi’ e del Sugo Fresco ai Funghi ‘Amica Verde’ da 130 g (scadenze fino al 23 luglio 2015) compreso.

Davide Lazzini
23 aprile 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook