Ferrovie venete, buone notizie per pendolari e viaggiatori

Ferrovie venete, buone notizie per pendolari e viaggiatori

treno-pendolariPADOVA – Buone notizie per i pendolari, gli studenti e i viaggiatori che si servono del treno in Veneto: già da lunedi scorso, infatti, è cominciato il potenziamento di numerosi treni regionali che si spostano sulle linee Bassano – Cittadella – Camposampiero – Campodarsego – Padova; Belluno – Feltre – Montebelluna – Castelfranco – Camposampiero – Padova e sulla tratta Vicenza – Carmignano – Cittadella – Castelfranco – Paese – Treviso.

La soddisfazione da parte delle sigle sindacali – Cgil, Cisl, Uil, Orsa, Ugl e Fast – traspare dal commento del segretario regionale della Filt, Ilario Simonaggio, che a seguito dell’incontro con il nuovo responsabile della divisione passeggeri veneta di Trenitalia, Tiziano Baggio, ha detto: “finalmente una bella notizia”. Da una settimana infatti 16 corse su 26 dei treni locali della linea che collega Vicenza a Treviso – che passa per l’Alta Padovana – vengono effettuate con i nuovi ‘Stadler’, rotabili prodotti in Svizzera e acquistati dalla Regione Veneto. Grazie alle nuove carrozze, i posti a sedere di ogni convoglio sono aumentati di 61 unità, passando da 145 a 206.

Il miglioramento del servizio ha apportato e porterà beneficio anche agli studenti e ai lavoratori che si spostano sui treni che partono da Castelfranco e arrivano a Treviso. Nel percorso inverso migliora la qualità del viaggio anche per i passeggeri che da Cittadella sono diretti a Vicenza passando per Carmignano e San Pietro in Gu.

Per quanto riguarda la linea Belluno – Feltre – Montebelluna – Castelfranco – Padova, è stata aggiunta una vettura in più sui 6 treni impegnati nella tratta: alle 4 carrozze che compongono ciascun convoglio, ne è stata aggiunta una quinta, consentendo in tal modo il trasporto di 480 persone per treno, innalzando così di 70 unità i posti a sedere disponibili. I convogli più capienti sono quelli contrassegnati dai numeri 11075, 11078, 11083, 11096, 11080 e 11087.

Davide Lazzini
22 marzo 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook