Ritrovato cadavere sul litorale pescarese, indaga la polizia

Ritrovato cadavere sul litorale pescarese, indaga la polizia

imagePESCARA – Intorno alle 7 di stamattina il cadavere di un uomo è stato trovato sulla spiaggia del litorale pescarese, all’altezza dello stabilimento ‘Cavallino azzurro’. La macabra scoperta pare sia stata fatta da un pescatore della zona, che avrebbe immediatamente dato l’allarme contattando il 118. Dal centralino del pronto intervento è stata allertata la polizia, giunta poco dopo sul luogo del ritrovamento per avviare i rilievi.

In base alle prime informazioni, il corpo rinvenuto è di un uomo sulla quarantina, capelli rasati e vestito con jeans e giacca. Ai piedi aveva una sola scarpa. Al momento della scoperta, il cadavere si trovava a poca distanza dal mare, bagnato e con il volto parzialmente sprofondato nella sabbia. Stando a un primo sommario esame, l’uomo non presenterebbe segni di violenza.

Il sostituto procuratore incaricato di far luce sulla vicenda è Gennaro Varone. Oltre ai rilevamenti sul corpo e sul luogo del rinvenimento, la polizia sta passando al setaccio tutte le denunce di scomparsa tra cui anche quelle presentate fuori Pescara, in virtù del fatto che nell’ultimo periodo non si sono verificati casi di allontanamento o scomparsa nel capoluogo di provincia.

Davide Lazzini
8 marzo 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook