Maltempo: nuova allerta meteo, attese nevicate, vento e temporali

Maltempo: nuova allerta meteo, attese nevicate, vento e temporali

neve_maltempo_abruzzo_pescara_04ROMA – Una perturbazione di origine atlantica ha raggiunto oggi il bacino del Mediterraneo centro-occidentale, determinando tempo instabile e ventoso su gran parte delle regioni coinvolte. Secondo i recenti bollettini meteo, il peggioramento delle condizioni atmosferiche si protrarrà fino alla giornata di giovedi.
Benché i fenomeni abbiano già cominciato a manifestarsi, da questa sera sono attesi nuovi peggioramenti con venti forti o di burrasca dai quadranti settentrionali su Piemonte, Toscana, Umbria, Marche, Abruzzo e Campania. Non si esclude la possibilità di mareggiate lungo le coste esposte all’azione del vento. Si prevedono, inoltre, precipitazioni e temporali – anche di forte intensitità –  su Marche, Abruzzo, Molise, Campania e Puglia. I fenomeni saranno accompagnati da frequente attività elettrica e improvvise raffiche di vento. Previste, infine, nevicate su Marche, Abruzzo, Molise e settori orientali dell’Umbria al di sopra degli 800-1000 metri, con accumuli nevosi che potranno variare da deboli a moderati mentre in Abruzzo potranno essere più consistenti.
La Protezione Civile ha emesso per oggi un’avviso di criticità arancione sulla zona costiera della Campania e sulle zone tirreniche della Calabria. Questo livello di attenzione interesserà domani Marche, Abruzzo, Molise, Sicilia (ad esclusione dei bacini tirrenici del palermitano e sulla zona ionica e tirrenica del messinese dove la criticità è gialla) e – di nuovo – le zone costiere della Campania e  quelle calabre sul versante tirrenico.
Criticità gialla in Emilia Romagna (dove sono previste nevicate a quote collinari), Toscana centro – meridionale, bacini orientali dell’Umbria, nel Lazio, in Sardegna, Puglia, Basilicata e nei bacini della Campania e della Calabria. Il quadro meteorologico e delle criticità previste è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo.
Davide Lazzini
24 febbraio 2015
Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook