Poste: fermata dipendente per aver rubato 600mila euro ai clienti

Poste: fermata dipendente per aver rubato 600mila euro ai clienti

poste-2FROSINONE – Questa mattina, gli uomini della Polizia di Stato hanno messo fine alle ruberie di una dipendente di un ufficio postale nel frusinate. La donna, con zelo e per molto tempo, era riuscita – senza farsi scoprire – a sottrarre ben 600mila euro dalle tasche dei risparmiatori.

A seguito dell’indagine aperta in merito agli strani ammanchi, gli agenti sono riusciti a risalire alla fonte del problema e, dopo aver scoperto l’identità della ladra, sono intervenuti fermando la sospettata.

Secondo quanto emerso dalla complessa serie di investigazioni, la donna, 50 anni, sceglieva le sue vittime basandosi sulla loro disponibilità economica e sull’età anagrafica. Una volta verificata la posizione di buoni postali, invitava i clienti per la conversione del credito e il reinvestimento. L’operazione apparentemente era corretta, ma di fatto – e qui scatta il tranello – le somme  transitavano solo parzialmente sui nuovi libretti postali.

Approfittando della buona fede delle vittime nel cambio da lire ad euro, consegnava loro somme di gran lunga inferiori a quelle maturate con i relativi interessi. Poi, come nulla fosse, apriva  furbescamente diversi conti intestati a familiari o persone fittizie nei quali far confluire le somme indebitamente sottratte. Questa tecnica le ha consentito di incamerare nel tempo 600 mila euro. Fino ad oggi sono stati accertati almeno una quindicina di casi in cui i clienti sono stati raggirati dalla donna.

Davide Lazzini
23 febbraio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook