Rinvenuti ordigni artigianali sulla Roma-Firenze, nessun danno

Rinvenuti ordigni artigianali sulla Roma-Firenze, nessun danno

1032498-U43040552767777M3C-U43060586524235GXD-1224x916@Corriere-Web-Roma-593x443ROMA – Stamattina alcuni addetti delle Ferrovie dello Stato hanno rinvenuto, durante una normale ispezione manutentiva lungo la linea ferroviaria Firenze-Roma, una bottiglia in plastica ed alcuni stracci collocati tra i cavi elettrici all’interno di un pozzetto. L’ordigno è stato posizionato nelle vicinanze della stazione di Settebagni (Roma).

Sul posto è intervenuta la Polizia Ferroviaria capitolina che, attraverso i primi accertamenti, ha confermato la presenza di liquido infiammabile all’interno del contenitore. Poco più in là dal luogo del primo ritrovamento, gli agenti hanno rilevato la manomissione di un altro pozzetto al cui interno era presente un contenitore del tutto simile al precedente, ma parzialmente bruciato. Fortunatamente l’episodio non ha provocato danni.

Sulle paratìe di protezione di entrambi i pozzetti, che erano fuori dalla loro sede al momento del ritrovamento da parte degli operatori di Polizia, compaiono scritte ‘No Tav’. Sul posto, oltre alla Polizia Ferroviaria, sono intervenuti gli uomini della Digos, la Polizia Scientifica e gli artificieri della Polizia di Stato.

Davide Lazzini
13 febbraio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook