Ritrovata la salma di un marinaio disperso dopo la tragedia in mare

Ritrovata la salma di un marinaio disperso dopo la tragedia in mare

e13c992a7fb94a86994449631197b5b5PESARO – Il mare ha restituito uno dei dispersi della tragedia navale occorsa il 28 dicembre scorso davanti all’imboccatura del porto di Ravenna. Il cadavere è stato rinvenuto lungo la spiaggia di Pesaro, si tratta di uno dei 3 marittimi turchi dispersi dopo la collisione fra la motonave Gokbel e il mercantile Lady Aziza.

L’uomo, Arslan Bayram, 55 anni, era il cuoco della nave turca. A notare il cadavere, poco dopo le 8 di ieri mattina, sarebbe stato un passante che transitava nei pressi della pista ciclabile che costeggia il tratto di spiaggia sotto il Colle Ardizio, davanti ai Bagni Gelsi. Dopo aver dato l’allarme, sul posto sono giunte una pattuglia della Squadra volante e la Guardia Costiera. Il corpo era in avanzato stato di decomposizione, ma Bayram aveva ancora i documenti in tasca e grazie a quelli si è proceduto con l’identificazione.

La salma è stata condotta all’obitorio per gli accertamenti medico legali voluti dalla procura di Pesaro. Il cadavere dovrebbe essere poi trasferito a Ravenna, dove è aperta l’inchiesta sul disastro marittimo.

Davide Lazzini
26 gennaio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook