Bari, ucciso a colpi di Kalashnikov il pregiudicato Nicola Lorusso

Bari, ucciso a colpi di Kalashnikov il pregiudicato Nicola Lorusso

C_4_articolo_2088898__ImageGallery__imageGalleryItem_0_imageBARI – Questa mattina intorno alle 9.30 è stato ucciso un uomo in strada a colpi d’arma da fuoco nel quartiere San Girolamo di Bari. La vittima dell’agguato, Nicola Lorusso, pregiudicato e sorvegliato ‘speciale’ dalle forze dell’ordine, era il padre di Umberto Lorusso, 37enne ritenuto dagli investigatori il boss dell’omonimo clan malavitoso della zona.

Pare che il 58enne vittima dell’agguato si trovasse in compagnia della moglie alla guida di una Ford Fiesta mentre si stava recando in Questura per firmare la presenza. A un certo punto Lorusso si sarebbe reso conto di essere seguito da un’altra auto e – probabilmente conscio del pericolo – avrebbe fatto scendere la moglie dalla Ford. L’uomo ha proseguito la marcia, ma poco dopo sarebbe stato affiancato in via Van Westerhout e crivellato di proiettili da un killer che avrebbe sparato con un fucile d’assalto modello AK-47 kalashnikov che non gli ha lasciato scampo.

Davide Lazzini
11 gennaio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook