Costa Allegra: trainata verso le Seychelles, tutti in salvo

La Costa Allegra, nave da crociera della compagnia Costa Crociere che nella giornata di ieri era rimasta bloccata in mare aperto per un avaria ai motori ed un conseguente incendio in sala macchine, con il solo timone funzionante nella notte è stata raggiunta da un peschereccio d’altura che la sta trainando verso una delle più remote isole delle Seychelles, Desroche che si trova a circa 230 chilometri a sud-est di Mahè, isola principale dell’arcipelago, la nave è inoltre scortata da unità della stessa Guardia Costiera e da ricognitori dell’Aviazione locale.

L’arrivo previsto della nave è per le 15 di domani (ora italiana) dopodiché due rimorchiatori oceanici la porteranno verso la capitale Victoria.
La Costa Crociere, in vera e propria crisi (dopo la tragedia del 13 gennaio all’isola del Giglio) ha comunicato che la Costa Allegra è in regola rispetto ai controlli effettuati dalla autorità competenti: “Dall’aprile 2010 a oggi la nave è stata sottoposta a sei ispezioni di controllo: solo due di esse (gennaio 2011 ad Eilat e dicembre 2011 a Safaga) hanno notificato rilievi di minore entità, che sono stati prontamente sistemati entro i termini previsti dagli stessi State Port Control Inspectors che li avevano richiesti”. La compagnia ha inoltre informato che i passeggeri sono informati costantemente dal comandante e dallo staff di bordo ed incolumi, sono stati già avvisati tutti molti dei parenti dei passeggeri (402 su 627) e del personale. Ricordiamo che sulla nave si trovavano 1049 persone (636 passeggeri di varie nazionalità e 413 membri di equipaggio), gli italiani sono 212, di cui 126 passeggeri e 86 membri dell’equipaggio.
Domani quindi i passeggeri sbarcheranno a Desroche, come ha spiegato il direttore generale dell’Autorità seychellese per il Turismo, Alain St. Ange : “saranno accolti in un resort di lusso dove potranno almeno farsi una doccia prima di essere trasferiti per via aerea”.

Enrico Ferdinandi

28 febbraio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook