Phillip Island: muore il 17enne Oscar McIntyre

Muore sul circuito di Phillip Island durante una gara che doveva precedere la Superpole il 17enne  Oscar McIntyre.
Il giovane pilota stava correndo la prima gara di stagione della Superstock 600 (moto di serie), quando al dodicesimo giro (ore 14:00 locali) è rimasto coinvolto in un incidente con altri due piloti,  Luke Burgess, già dimesso e Michael Lockhart trattenuto in osservazione presso il centro medico del circuito.

McIntyre è morto sul colpo nello scontro, poco dopo il tracciato è stato chiuso per permettere al Coroner di lavorare.
In una nota ufficiale: “Infront Motor Sports e l’intero paddock del Mondiale Superbike porgono le più sentite condoglianze alla famiglia e agli amici del giovane pilota”.
Come successo con la morte qualche mese fa di Simoncelli in Moto Gp anche in questo caso le corse non si fermeranno, seppur sono state annullate per oggi le qualifiche domani si correrà la Superbike. Per la griglia di partenza faranno fede i tempi delle prove.

Max Biaggi, dopo aver appreso della decisione di cancellare la Superpole ha affermato: “Ogni dichiarazione sembra superflua siamo molto amareggiati per quanto successo, non conosciamo i dettagli ma è sembrato logico sospendere la sessione. Partiremo per le gare in seconda posizione, penso che la Superpole non avrebbe cambiato molto gli equilibri emersi durante le prove. Il mio obiettivo è partire bene e puntare a due buoni risultati, il lavoro svolto in questi giorni sembra potercelo permettere”.

Enrico Ferdinandi

25 febbraio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook