Esplode fabbrica di fuochi d’artificio nel vibonese, un morto ed un ferito grave

Esplode fabbrica di fuochi d’artificio nel vibonese, un morto ed un ferito grave

vigili-del-fuoco-pompieri-500x300Vibo Valentia – Ancora una volta il Natale viene funestato da tragedie, che evidemennte nulla hanno a che fare con l’allegria della festa, ma sono strettamente legate alla situazione contingenti. Una di qeste è accaduta nel Vibonese dove è esplosa una fabbrica di fuochi d’artificio, che ha causato  un morto e un ferito grave. La deflagrazione ha fatto crollare il capannone.

La vittima deceduta  è un operaio di 38 anni, mentre l’altra vittima ferita, il titolare dell’azienda  di  34 anni, è rimasto gravemente  ustionato su tutto il corpo ed è stato ricoverato a Palermo.

La persona deceduta si chiamava Bostinaru Marinica, 38 anni, ed è stato trovato dai vigili del fuoco sotto alcune lamiere. Il titolare E.P., 34 anni, di Pizzoni, è in gravi condizioni ed è stato trasferito dall’ospedale di Vibo Valentia al centro grandi ustioni di Palermo con ustioni su tutto il corpo. L’esplosione è avvenuta lungo la strada che collega Soriano Calabro a Pizzoni, nelle Preserre Vibonesi. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco ed i carabinieri.

Sono ancora in corso le operazioni per mettere in sicurezza l’intera zona ed evitare altre esplosioni di fuochi d’artificio. Solo al termine di tale fase sarà possibile estrarre il corpo del romeno.

Sebastiano Di Mauro
25 dicembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook