Processo Scazzi: Nuove testimonianze chiave al processo

Nuovo colpo di scena nel controverso processo per l’omicidio della giovane Sarah Scazzi.
Ieri è stata la volta di alcune deposizioni di testimoni portati dall’accusa. Vito Donato Lastella, in particolare, ha testimoniato di fronte ai giudici affermando che il giorno della scomparsa della ragazza avrebbe visto una sagoma esile e veloce percorrere la strada di fronte a casa Misseri, come se volesse allontanarsi in fretta da quel luogo.

Lastella, che in quel momento passava con la sua auto sulla via, ha inoltre dichiarato di aver visto, dietro la sagoma di questa ragazza, una macchina chiara, con a bordo due persone, che usciva da casa Misseri e si dirigeva verso la giovane in fuga.
Secondo l’accusa si tratterebbe di Sarah che tentava, invano, di allontanarsi dall’abitazione delgi zii, perché spaventata da qualcosa. Nell’auto c’erano invece probabilmente Cosima e Sabrina intenzionate a raggiungerla e a trascinarla di nuovo in casa.
Sarah Scazzi, di soli 14 anni, scomparve da Avetrana misteriosamente il 26 Agosto del 2010. Quella mattina doveva recarsi a casa della cugina Sabrina Misseri per andare al mare insieme ad un’altra amica.
Fu invece ritrovata due mesi dopo cadavere in un pozzo.
Lo zio Michele Misseri si auto accusò dell’omicidio confessando di aver ucciso la ragazza, fu arrestato, ma pochi mesi dopo ritrattò affermando che a commettere l’assassinio era stata sua figlia Sabrina.
Anche gli investigatori sono ormai convinti della colpevolezza di Sabrina, la cugine che, gelosa delle attenzioni che il ragazzo del quale era follemente innamorata, Ivano, riservava alla cuginetta più piccola. L’avrebbe uccisa insieme alla madre Cosima, dunque, occultando poi il corpo grazie all’aiuto del padre, complice e insieme vittima delle due.
Ieri si è svolta la sesta udienze del processo che vede imputate entrambe, madre e figlia, per l’omicidio della 14enne. Fondamentale anche la versione dei fatti dati da Mariangela Spagnoletti, l’amica che quella mattina doveva andare al mare con le due cugine. Mariangela avrebbe sconfessato che dichiarazioni date in precedenza da Sabrina, dando di fronte ai magistrati una versione diversa dei fatti.

Valentina Vanzini

22 febbraio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook