Anziana maltrattata da badante, le microspie riprendono le violenze

Anziana maltrattata da badante, le microspie riprendono le violenze

carabinieri_700x502PISA – Una donna in età avanzata e impossibilitata a reagire era costreta a subire violenze psicofisiche da parte della giovane badante cui era affidato il compito di accudirla. Per questo motivo è in corso un’operazione dei carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Pisa volta ad eseguire un provvedimento di cattura, emesso dalla Procura a carico di H.L., la badante marocchina 20enne, accusata di maltrattamenti ai danni dell’anziana e indifesa signora di 92 anni.

Gli uomini delle forze dell’ordine sono intervenuti dopo aver visionato le drammatiche sequenze delle violenze e delle vessazioni inferte alla vittima, filmate e riprese da microspie e telecamere installate nell’abitazione per verificare se effettivamente la giovane marocchina stesse maltrattando la sua anziana sottoposta. Il giudice per le indagini preliminari ha disposto la custodia cautelare in carcere per la 20enne. I dettagli dell’operazione verranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore 11 nella sala conferenze della Procura.

Davide Lazzini
28 novembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook