Stop al blocco di protesta nello Stretto: Palazzo Chigi incontrerà i lavoratori

Stop al blocco di protesta nello Stretto: Palazzo Chigi incontrerà i lavoratori

traghettoVILLA SAN GIOVANNI – Dopo diverse ore piuttosto tese, segnate dalla protesta dei lavoratori che chiedono al Governo risposte riguardo al processo di contrattualizzazione per i precari delle categorie di lavoratori socialmente utili (Lsu) e lavoratori di pubblica utilità (Lpu), è stato tolto il blocco degli imbarchi per i traghetti privati diretti in Sicilia a Villa San Giovanni.

Le navi provenienti da Messina, che erano state dirottate nel porto di Reggio Calabria, hanno ripreso a fare rotta per il porto di Villa San Giovanni. Il blocco, tolto dopo l’arrivo della notizia di una convocazione per un incontro a Palazzo Chigi il prossimo 12 novembre, ha creato non pochi disagi nei collegamenti tra le due sponde.

Ad ogni modo si è trattato di una protesta pacifica e le forze dell’ordine non hanno registrato particolari tensioni all’interno del corteo né tra i manifestanti e le altre persone. Il blocco della protesta si era riunito a pochi metri dal piazzale Anas e impediva le normali operazioni d’imbarco bloccando di fatto l’accesso alla Sicilia. Per ovviare alla situazione gran parte dei traghetti ormeggiati al porto di Villa San Giovanni erano spostati a Reggio Calabria.

Altri lavoratori appartenenti alla categoria si sono riuniti a Cosenza, dove manifestanti con bandiere e striscioni hanno bloccato il transito veicolare nello svincolo nord dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria, costringendo a una deviazione del flusso automobilistico verso Cosenza sud, alla stazione ferroviaria di Lamezia Terme e all’uscita della statale 106 a Crotone.

Davide Lazzini
4 novembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook