Massacro a Roma: madre e due figli uccisi con mannaia, grave la piccola di 5 anni

Massacro a Roma: madre e due figli uccisi con mannaia, grave la piccola di 5 anni

orrore roma

ROMA – La madre, marocchina di 42 anni, nella vasca da bagno con un taglio alla gola, i cadaveri dei figli di 9 e 3 anni in un’altra stanza; e la figlia di 5 anni gravissima ma ancora viva. Questa è la scena che gli agenti del commissariato Esquilino si sono trovati davanti oggi nel primo pomeriggio in un appartamento in via Carlo Felice, nel quartiere di San Giovanni.

Dalle prime ricostruzioni il marito della donna si sarebbe presentato questa notte, intorno alle 4, all’Ospedale San Giovanni con ferite di arma da taglio all’addome. Stamattina, dopo essere stato operato avrebbe raccontato di essere stato aggredito e chiesto di mandare un ambulanza al proprio appartamento preoccupato per la famiglia.

Al momento le indagini sono condotte dalla Polizia (ma sul posto è giunto anche il pm della Procura di Roma, Francesco Minisci) che dopo aver posto sotto sequestro due mannaie insanguinate non esclude nessuna eventualità: le piste più probabili sono un pluriomicidio-suicidio da parte della madre, un pluriomicidio da parte del padre (che ora è sotto interrogatorio) oppure una violenza da parte di un aggressore esterno.

Interrogati anche i vicini, soprattutto famiglie di immigrati dall’Europa dell’est, dal Sudamerica e dal Nordafrica che occupano lo stabile da una decina di anni.
“Ho visto mentre portavano via la ragazzina ferita. Era coperta con lenzuolo. Non urlava e non parlava” riferisce uno dei vicini, un ragazzo che lavora in un ristorante lì vicino. “Dicevano che era sfigurata” conclude.

Andrea Speziale

27 ottobre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook