Femminicidio: Milano, 42enne strangolata dal compagno per gelosia

Femminicidio: Milano, 42enne strangolata dal compagno per gelosia

FullSizeRender MILANO – È nel centro di Milano che si è consumato l’ultimo femminicidio in cui a perdere la vita è Sonia Trimboli, 42enne. L’assassino è il suo compagno, Gianluca Maggioncalda, geloso di quella donna che attraverso i social era riuscita a crearsi una doppia identità e ad attirare l’attenzione di uomini che ne apprezzavano la bellezza con like e commenti sul social. Questi i motivi che hanno spinto il compagno di Sonia al folle gesto domenica pomeriggio in via della Commenda.

La 42enne conviveva, ormai, con il terrore, le minacce e le violenze del compagno da cui, però, non riusciva ad allontanarsi. Dopo il delitto, avvenuto per strangolamento, la polizia ha rintracciato e fermato l’assassino in zona Sant’Ambrogio dove ha subito confessato. «Litigavano spesso, anche in maniera violenta ma nessuno si aspettava che potesse arrivare a ciò», queste le parole dei vicini di casa che già l’8 agosto avevano avvisato la polizia preoccupandosi delle urla che provenivano da casa della donna. Ora Gianluca Maggioncalda si trova presso il carcere di San Vittore con l’accusa di omicidio volontario.

Mirko Olivieri
22 ottobre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook