Maltempo: dalle 24 nuova allerta meteo in Toscana, vento forte e mare agitato

Maltempo: dalle 24 nuova allerta meteo in Toscana, vento forte e mare agitato

ventoFIRENZE – Dopo la breve tregua concessa dalle condizioni meteorologiche, dalla mezzanotte di oggi, 21 ottobre, si raccomanda massima attenzione in Toscana per la nuova allerta meteo diramata dai recenti bollettini. E’ infatti previsto l’ingresso nel territorio di forte vento di burrasca proveniente da Nord, che interesserà gran parte della costa e dell’appennino settentrionale. Il fenomeno si estenderà rapidamente verso l’arcipelago toscano, con raffiche molto forti e, dalle prime ore della notte, mare agitato sulla costa centrale e a nord dell’Elba. Le province interessate sono Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno, Grosseto, Pistoia, Prato e Firenze.

La Protezione civile regionale ha emesso un’allerta per vento a partire dalle 24 di stasera fino alla mezzanotte di domani nella parte settentrionale delle regione e sulla costa fino alla Val di Cornia, arcipelago settentrionale incluso, in corrispondenza dei bacini dei fiumi Magra, Versilia, Serchio, Basso Serchio, Ombrone Bisenzio, Valdarno inferiore, Reno Santerno, Foce dell’Arno e Cornia. Diramata inoltre un’allerta per mareggiate, che comincerà alle 6 di domani mattina, mercoledi’ 22 ottobre, e si protrarrà fino alla mezzanotte, e riguarda il tratto di costa in corrispondenza dei bacini Foce dell’Arno, Cornia e isole.

Le forti raffiche di vento attese questa notte potrebbero comportare diversi black out elettrici e telefonici, caduta di alberi, parti di cornicioni e tegole, danni alle strutture provvisorie, problemi alla circolazione stradale, ai collegamenti marittimi e alle attività portuali. Le mareggiate potranno causare rallentamenti e allagamenti dei tratti stradali prossimi alla spiaggia, problemi agli stabilimenti balneari, ritardi nei collegamenti marittimi e concreto pericolo per la navigazione con imbarcazioni da diporto. Si raccomanda pertanto massima attenzione nel caso fossero necessari degli spostamenti.

Davide Lazzini
21 ottobre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook