Equitalia: nuovi atti intimidatori a Roma e Napoli

Continuano gli atti intimidatori rivolti a Equitalia, nella notte la sede di via Aurelia a Roma è stata “addobbata” con manichini impiccati davanti gli ingressi. Gli uomini della Polizia giunti sul posto hanno notato che i fantocci erano quattro, tutti stati realizzati con delle semplici lenzuola ed hanno affermato che il gesto è stato rivendicato dall’associazione di destra Roma Nord. Uno dei manichini recava la scritta: “casa pignorata dopo 30 anni di sacrifici”.

A Napoli invece sono stati fatti esplodere tre ordigni poco prima della mezzanotte davanti alla sede di Equitalia, in via Padova, nell’area del Corso Meridionale, nessun ferito ma solo danni a due vetrine e alcune serrande. Episodio simile era avvenuto ai danni sempre di questa sede lo scorso 12 dicembre. Secondo gli uomini della scientifica si è trattato di bombe carta confezionate all’interno di giornali ripiegati e poste dentro le griglie a terra davanti agli ingressi degli uffici.

Enrico Ferdinandi

17 gennaio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook