Vertice Meridiana in corso a Roma: a rischio 1600 posti di lavoro

Vertice Meridiana in corso a Roma: a rischio 1600 posti di lavoro

10603125_10203634294115645_678262848_nROMA – Un centinaio di dipendenti, in rappresentanza dei 1650 esuberi previsti, sono arrivati a Roma da tutta Italia, in particolare dalle basi o ex basi nelle quali ha sede la compagnia ‘Meridiana’: Olbia, Cagliari, Milano Malpensa, Verona e Firenze, per partecipare al vertice con i rappresentanti del Governo, della compagnia, dei sindacati e della Regione Sardegna indetto al fine di scongiurare i licenziamenti annunciati dall’azienda.

Nei giorni scorsi diverse manifestazioni si sono svolte in Sardegna, la prima venerdì 19, sotto i portici del Palazzo della Regione, in via Roma a Cagliari, per chiedere alla politica di fare la sua parte nella vertenza. Ieri si è tenuta una nuova assemblea durante la quale i lavoratori hanno occupato il terminal partenze dell’aeroporto ‘Costa Smeralda’ di Olbia. Una protesta pacifica senza disordini, dove i sindacati hanno chiesto ancora una volta lo stop ai licenziamenti e altri due anni di cassa integrazione – per tenere i lavoratori ancorati all’azienda – e un piano rilancio della stessa. Contestano inoltre l’utilizzo di vettori e assunzione di personale ‘Air Italy’, azienda controllata da ‘Meridiana’, a costo e discapito del personale di quest’ultima, che viene tenuto fermo nonostante il lavoro non manchi.

Nel pomeriggio, a Olbia, si è riunito il Consiglio Comunale in seduta straordinaria: innanzi ai lavoratori, ai sindacati e all’assessore regionale ai trasporti, Massimo Deiana, il presidente dell’azienda Marco Rigotti  ha ribadito che: “Si stanno facendo degli sforzi enormi per tenere in vita la società, che negli ultimi quattro anni ha investito 350 milioni di euro, dunque la riduzione del personale è inevitabile”. Stamani è intervenuto anche il Ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi, che chiedeva all’azienda uno stop della mobilità per affrontare meglio la vertenza. In questi minuti si sta tenendo l’atteso tavolo di trattative al Ministero per scongiurare i licenziamenti. Seguiranno aggiornamenti.

Marilena Tuveri
23 settembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook