Arrestato per spaccio prete del verbanese. Aveva precedenti per truffa

Arrestato per spaccio prete del verbanese. Aveva precedenti per truffa

prete-arrestato-per spaccioUn sacerdote di 45 anni originario di Monza, parroco in un paese vicino Stresa (Verbania) è stato arrestato in flagranza di reato per spaccio e detenzione di cocaina.

Il prete lo scorso 23 giugno si trovava a un coca party a casa di amici in piazza Angilberto a Milano. Verso le ore 23 i vicini richiedono l’intervento della polizia, perchè uno degli invitati dava in escandescenze. Quando gli agenti della volante arrivavano sul posto il prete ha tentato di disfarsi della cocaina buttandola nel water, insieme al proprio passaporto per eludere l’identificazione, che però non gli è servito ad evitare il provvedimento cautelare, scattato per ordine del pm Cristiana Roveda, ed è già stato convalidato dal gip Paolo Guidi.

Il religioso, ha poi confessato le sue colpe e durante l’interrogatorio di garanzia, ha dichiarato di fare uso di cocaina perché depresso.

Sul conto del prete risulta una condanna del settembre scorso, per una truffa da 20mila euro ai danni di una anziana da cui nel 2007 si era fatto intestare un bonifico. Per lo stesso fatto era stato assolto dall’accusa di circonvenzione di incapace.

Redazione
17 luglio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook