Calcio scomesse: “lo scandalo del secolo” in Tv

Il calcio scommesse analizzato al “Processo di Biscardi”.

L’ennnesimo scandalo scomesse che ha sconvolto il calcio è stato ampiamente dibattuto nellla famosa trasmissione televisiva ” Il processo di Biscardi” andato in onda sull’emittente nazionale ” 7Gold.” Unanime è stata la condannna e l’ira dei presenti in studio. ” Lo scandalo del secolo” non ha uguali – secondo il  “Processo.” Vergogna, vergogna, vergogna sono state le prime esclamazioni ripetute più volte dal giornalista Tiziano Crudeli il quale ha precisato che le mele marce, cioè i calciatori, oltre ad alterare e falsare i risultati, costringono le società a pagare senza avere nessuna colpa. ” E’ uno scandalo che si ripete – aggiunge il giornalista Elio Corno.

E’ inammissibile che giocatori che guadagnino milioni accettino soldi per truccare le gare ( 200 milioni l’ultima cifra pattuita). La giustizia ordinaria deve ora fare in fretta.  Poi bisogna andare subito alle sentenze calcistiche che verranno decise dalla Procura e dalla Disciplinare – conclude Corno. Sulla questione è categorico anche Gianni Solaroli, direttore del settimanale “Novellla 2000″¬¬:  ” In un momento di crisi per il nostro Paese, dove il calcio è uno sfogo per molti sportivi, abbiamo aria di crisi anche in questo settore. I tifosi e le società è stato poi detto spesso sono le vittime di un sistema corrotto che sembra non conoscere soste. Maurizio Biscardi, moviolista Tv dellla trasmissione e figlio di Aldo, conduttore, presentatore ed ideatore della trasmissione, pone invece l’accento sui zingari o meglio gli emissari delle scomesse che hanno spesso vita facile nell’avvicinare i calciatori in albergo, soprattutto quando le squadre giocano in trasferta.

di Luigi Rubino

20 dicembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook