Truffa Fastweb-Telecom Sparkle, esecuzione in appartamento per uno dei condannati

Truffa Fastweb-Telecom Sparkle, esecuzione  in appartamento per uno dei condannati

310x0_1404375494810_via_dei_gandolfi2Questa mattina a Roma è morto il 41enne pregiudicato Silvio Fanella, agli arresti domiciliari dopo esser stato condannato in primo grado a 9 anni per la vicenda Fastweb insieme a Gennaro Mokbel. La vittima è stata uccisa durante  un agguato in un appartamento in via dei Gandolfi 19, alla Camilluccia. Secondo le prime ricostruzioni,  Fanella, dopo esser stato colpito al petto, avrebbe risposto al fuoco, ferendo gravemente uno degli aggressori, il 29enne Battista Ceneti, abbandonato dagli altri due complici nel cortile del condominio e ora in rianimazione al Gemelli. La polizia è intervenuta sul posto a seguito della chiamata di un inquilino del palazzo, che aveva udito grida di una donna e tre colpi d’arma da fuoco. Nell’appartamento con Fanella, infatti, era presente la cugina con i suoi due figli piccoli. A detta di alcuni testimoni, due uomini sarebbero fuggiti subito dopo l’agguato a bordo di una Croma grigia, risultata rubata e ritrovata poco dopo nei pressi di via Premuda. Secondo le indagini, Fanella, considerato il cassiere dell’imprenditore Gennaro Mokbel (condannato a 15 anni), si sarebbe appropriato di fondi.

Redazione

3 luglio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook