Calcio scommesse: arrestati Doni e altri 16

Inchiesta bis dalla procura di Cremona sul calcioscommesse,coinvolti anche calciatori in attività,l’organizzazione pare sia estesa anche in Asia, in cella l’ex capitano dell’Atalanta.

Nuova operazione contro il calcioscommesse. Diciasette le persone finite in manette. Tra queste ci sarebbero Doni, ex capitano dell’ Atalanta, e altri calciatori. Nel mirino partite di serie B dei campionati 2009-10-11 e 3 di serie A.

Gli arresti sono stati disposti dal Gip di Cremona, al termine della seconda fase di indagini che a giugno hanno portato in carcere 16 persone , tra cui l’ex giocatore della Nazionale, Signori. I 17 sono accusati di far parte di una organizzazione per truccare gli incontri, che aveva il suo vertice a Singapore e le basi operative nell’ Euorpa dell’ Est. I reati ipotizzati  sono quelli di truffa e frode sportiva.

Le partite sospette rese note dagli inquirenti sono : Atalanta-Piacenza (19-3-2011), Padova-Atalanta (26-3-2011),Ascoli-Atalanta (12-3-2011),Cittadella-Mantova (24-4-2010),Ancona-Grosseto (30-4-2010),Brescia-Mantova (2-4-2010),Grosseto-Reggina (23-5-2010),Empoli-Grosseto (30-5-2010). Ci sarebbero pure gare di Bari,Brescia e Samp, retrocesse nel 2011.

E’ sotto esame Cesena-Gubbio 2-0 di Coppa Italia, giocata il 30 novembre. A un giocatore degli umbri sarebbero stati offerti 200mila euro da distribuire a 4 colleghi. “Offerta non accettata , il giocatore si è presentato alla giustizia sportiva”, precisa il procuratore di Cremona Martino. Che aggiunge: “Questo è un punto di partenza”.

Cristiano Doni era rimasto coinvolto già nell’inchiesta di giugno e la giustizia sportiva lo aveva sospeso per tre anni. Ora deve andare in carcere , secondo l’accusa, perchè con il gestore di uno stabilimento di Cervia, e l’ex preparatore atletico del Ravenna, Santoni,  avrebbe organizzato la combine di alcune partite dello scorso campionato.

Dalle indagine è inoltre emerso che Doni per “combinare” le partite utilizzava una scheda intestata a un romeno,per evitare di essere intercettato. E’ anche risultato che Doni avrebbe ipotizzato di alterare i dati dell’ I-phone di Santoni, sequestrato a giugno, con rischio di inquinamento delle prove.

In carcere, oltre a Doni, anche Luigi Sartor, che ha militato nelle file di Roma,Parma,Vicenza,Inter, e Alessandro Zamparini, giocatore di Serie B e Lega Pro. Tra i giocatori in attività arrestati, Carlo Gervasoni del Piacenza, attualmente sospeso, e Filippo Carobbio della Spezia.

di Armin Sefiu   

19 dicembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook