Gioia Tauro: scoperto un container con 100 kg di cocaina

Gioia Tauro: scoperto un container con 100 kg di cocaina

sequestro-Cocaina-Gioia-tauroPoche ore fa, gli agenti del comando provinciale della Guardia di finanza di Reggio Calabria, in collaborazione con i funzionari dell’Agenzia delle dogane, ufficio antifrode di Gioia Tauro, sono riusciti a individuare e sequestrare 100 chilogrammi di cocaina. La sostanza e’ stata rinvenuta all’interno di un container – che ufficialmente trasportava Banane – proveniente da Guayaquil (Equador) e giunto nello scalo portuale di Gioia Tauro.

L’operazione, coordinata dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria, e’ stata portata a termine attraverso una serie di controlli sulle documentazioni e analizzando diversi container sospetti avvalendosi di sofisticate apparecchiature atte a scannerizzarli e mostrarne il contenuto.

La cocaina – purissima – sequestrata avrebbe fruttato, dopo la “lavorazione” e la vendita al dettaglio, circa 21 milioni di euro. Il lavoro svolto dalle Fiamme Gialle, coadiuvate dall’Agenzia delle dogane, fa parte del progetto riguardante l’intensificazione delle attività di controllo volte al contrasto del traffico di sostanze stupefacenti nel porto di Gioia Tauro che ha consentito, dall’inizio dell’anno, di individuare e mettere sotto sequestro circa 900 chilogrammi di cocaina.

Quello di Gioia Tauro è attualmente il primo porto italiano per movimentazione contenitori, con 2.300.000 TEUs movimentati nel corso del 2011, valore che si distacca largamente non solo dai porti di trasbordo come Taranto e Cagliari, ma anche da porti di destinazione finale come Genova e La Spezia. Lo scalo calabrese, oltre ai traffici di sostanze stupefacenti, è noto anche per essere crocevia di merci contraffatte di vario genere.

Davide Lazzini
27 giugno 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook