Scoperto traffico di cuccioli di cane dalla Romania, 10 arrestati

Scoperto traffico di cuccioli di cane dalla Romania, 10 arrestati

L’insensibile realtà di una compravendita illegale, che vede come protagonisti dei cuccioli di cane. A Trieste la Guardia di Finanza ha arrestato dieci uomini che organizzavano il traffico di cuccioli dalla Romania.

traffico di cuccioliLe razze predilette erano American Staffordshire Terrier e Sharpei. Ma non stiamo parlando di amorevoli padroni, pronti  all’idea di accogliere un cucciolo in casa, bensì di veri e propri truffatori, che importavano i cani dalla Romania per poi rivenderli in Italia.La Guardia di Finanzia di Trieste ha sequestrato oltre cento cuccioli, indagato ventuno persone ed arrestate altre dieci, tutte  accusate di traffico internazionale di animali da compagnia, senza contare lo smercio dei pedigree falsi, e le accuse di frode in commercio e maltrattamento di animali.

Infatti, i cuccioli, che nascevano tutti in Romania a prezzi bassissimi, venivano strappati via dalla mamma già dai primi giorni della nascita, e dopo che venivano inseriti in gabbie strettissime, tutte nascoste all’interno degli autocarri, erano pronti per la partenza.
Destinati alla vendita online, la maggior parte di questi cani durante i tragitti  non arrivava vivi alla fine del viaggio, alle volte per malattie, altre perché venivano sottoposti a condizioni stressanti e insopportabili. Le consegne dei cani avvenivano ai caselli della autostrade o domicilio, in questo caso,pagando i prezzi di spedizione.

Le indagini sono cominciate quando un autocarro, proveniente dalla Romania, con a bordo dodici cuccioli nascosti, è stato bloccato. Perquisizioni avvenute anche in Piemonte, Lombardia, mentre nella provincia di Brescia, la Guardia di Finanza ha scoperto anche degli allevamenti abusivi, i cui responsabili, pur di non destare sospetto ai vicini,rinchiudevano gli animali in stanze buie ed isolate.

di Serena Santoli

9 febbraio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook