Altro lutto per la Costa Concordia: muore un sub tra le lamiere del relitto

Altro lutto per la Costa Concordia: muore un sub tra le lamiere del relitto

Morto eri pomeriggio durante le operazioni di rimozione del relitto della Concordia un sub spagnolo di trent’anni.

A distanza di due anni l’incubo della Costa Concordia ritorna a far contare i morti. Questa volta a perdere la vita è stato un sommozzatore di origine spagnola, Israel Franco Moreno, impegnato a lavorare nel cantiere dell’isola del Giglio. Il trentenne è stato soccorso dallo staff medico del cantiere, che ha riscontrato da subito una notevole perdita di sangue. L’uomo, infatti, si sarebbe tagliato ad una gamba, rimastra incastrata tra le lamiere, nel mentre che svolgeva insieme ai suoi compagni di immersione, l’operazione preliminare per l’installazione dei cassoni a lato della nave, che dovrebbero far tornare a galla la Concordia. La salma è stata recuperato da un elicottero dei soccorsi e poi trasferita in ospedale. Non è la prima volta che si registrano nel cantiere, durante il lavoro di recupero della Concordia, degli incidenti, ma mai nessuno di questi è stato così grave. Un medico in assistenza al cantiere si è rotto una clavicola, mentre un operaio inglese è rimasto ferito durante le operazioni di trivellazione. La drammatica vicenda della Costa Concordia, per il sindaco dell’isola del Giglio è resa ancora più triste da questa morte,  che si aggiungerà alla lista delle tante altre vittime della nave.

di Serena Santoli

2 Febbraio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook