Primi fiocchi al Nord e protesta in Liguria per il treno intercity

Primi fiocchi al Nord e protesta in Liguria per il treno intercity

Previsioni meteo confermate,  la neve ha imbiancato il Piemonte. Nel frattempo sale la protesta da parte di sindaci e pendolari per il  treno intercity ad Andora, che ancora non è stato rimosso

L’attesissima neve ha finalmente fatto la sua comparsa questa mattina in Piemonte. Alcuni fiocchi anche sul colle Tenda e a quello della Maddalena, entrambi regolarmente aperti. L’arrivo della neve era previsto per questa mattina in Liguria, Piemonte e Lombardia. Per questa giornata a Milano sono stati attivati un migliaio circa di uomini, pronti a intervenire con più di cinquecento mezzi, messi a disposizione. Ad ogni modo, spiegano gli esperti, dovrebbe trattarsi di un fenomeno debole e moderato. Complessivamente si prevedono a bassa quota 20 cm di neve sul Piemonte meridionale, mentre a Torino dovrebbe caderne non più di 5 cm. Proprio a in Liguria dopo due settimane dal giorno del  deragliamento del treno intercity, uscito dai binari ad Andora, sale la protesta da parte dei pendolari. Sono loro a dover affrontare i problemi peggiori, perché ogni  giorno  si spostano da una stazione all’altra con una gli autobus sostitutivi. Ma questi tragitti sono per i viaggiatori un vero e proprio incubo, costretti a correre da una fermata all’altra.  I sindaci, che definiscono il caso al pari della Concordia, attendono che l’area della ferrovia venga liberata, dato che questa zona è al momento sotto sequestro. Malgrado ci si chiede come liberare i binari senza rischiare nuovi crolli, sarà necessario molto tempo per rimuovere il treno.

di Serena Santoli

29 gennaio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook