Roma, quattro allarmi bomba nel giro di poche ore

Roma, quattro allarmi bomba nel giro di poche ore

310x0_1389983463828_Allarme_bombaTrovato un ordigno a Piazza Clodio, evacuato il McDonald’s di Piazza di Spagna e solo un falso allarme alla Cassazione.

Tutte le segnalazioni in pieno centro della Capitale. Ieri quattro allarmi bomba nel giro di poche ore a Roma, uno di questi rivelatosi vero.

Ci troviamo nel bagno di un bar di fronte al tribunale di piazza Clodio, luogo in cui è stato trovato un ordigno rudimentale, non pericoloso. La segnalazione è scattata intorno alle 10. Una telefonata anonima riferiva ai carabinieri della presenza di un pacco bomba all’interno del bar. Ed è proprio qui che gli artificieri, intervenuti immediatamente sul posto insieme ai vigili del fuoco e le forze dell’ordine, hanno trovato una bomba, con accanto un accendino.

Esito negativo invece per gli accertamenti del presunto pacco posizionato in Corte di Cassazione , segnalato sempre nella stessa telefonata. Sembrava fosse tutto finito, finché qualche ora dopo una chiamata, sempre anonima, è arrivata alla catena del McDonald’s di Piazza di Spagna. Avvisava una bomba all’interno del fast food, che subito è stato evacuato. Anche qui, non è stato trovato nulla.

Tensione tra residenti e commercianti, infatti, alcuni negozi situati vicini al fast food hanno deciso per sicurezza di abbassare le serrande. L’ultima telefonata è stata registrata alle 15:30 , direttamente al 112, per segnalare un ordigno in via del Corso, nonché sede degli Uffici Amministrativi di UniCredit. Anche in questo caso l’esito dei controlli è risultato negativo. Nonostante ciò quella giornata di venerdì 17 sarà ricordata da tutti, con grande paura. La procura di Roma ha aperto un fascicolo, visto il ritrovamento dell’ordigno di piazza Clodio.

Serena Santoli
18 gennaio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook